Salvador Mundi (Fonte: news.artnet.com)

Salvador Mundi: venduto all’asta per 450 milioni

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il quadro “Salvador Mundi” di Leonardo Da Vinci è stato venduto all’asta per la cifra record di 450 milioni di dollari. Una cifra mai vista per un’opera del grande maestro, padre della “Gioconda”, della “Dama con l’Ermellino” e “La Vergine delle Rocce”. Il Salvador Mundi era esposto alla National Gallery di Londra, poi era partito per un tour in giro per il mondo, organizzato da Christie’s.

Proprio quest’ultimo lo ha offerto alle aste d’autunno, dove ha trovato il suo nuovo proprietario, il quale ha offerto 400 milioni di dollari, più cinquanta di diritto d’asta. Il quadro apparteneva alla famiglia di Dmitri Ryobovlev, un miliardario russo. Nel 2013, lo comprò per 127,5 milioni di dollari.

Il Salvador Mundi è l’opera più costosa della storia

Con la sua cifra, l’opera di Leonardo Da Vinci è la più costosa di tutta la storia dell’arte. Il quadro è stato venduto assieme alla “60 Ultima Cena”, un’opera di Andy Warhol che è stata acquistata per 56 milioni di dollari. Due quadri molto diversi tra loro, ma che il miliardario (anonimo) non si è fatto sfuggire.

L’asta è avvenuta a New York ma il neo proprietario non era presente: proponeva la sua offerta al telefono, e ha continuato fino a quando il quadro non è stato dichiarato “sold”, ovvero venduto.

Trenta mila persone per il Da Vinci

Il Salvador Mundi, dopo l’esposizione alla National Gallery, è passato per Hong Kong, Londra e San Francisco. Poi è arrivato a New York, dove ha segnato un record storico. Ora, fa parte di quelle rare opere artistiche nelle mani un privato.

In totale, sono state trenta mila le persone che sono andate a visitare l’opera nel suo tour in giro per il mondo. Ora forse andrà ad abbellire l’abitazione del suo proprietario, a meno che non venga offerto a qualche museo o organizzerà un nuovo tour, che di sicuro otterrà un grandissimo successo. Quasi quanto il suo valore d’asta.

Fonte: ansa.it

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24