Scorpions: la band cambia il testo di Wind of Change e dedica il brano al popolo ucraino

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Gli Scorpions hanno cambiato i versi della loro celebre Wind of Change per dedicarla al popolo ucraino. Questo è successo durante il loro concerto a Las Vegas: la loro canzone, considerato un vero e proprio inno pacifista, è diventata una dedica al popolo ucraino che da un mese circa è stato colpito dalla guerra.

Wind Of Change degli Scorpions

La musica non resta indifferente al conflitto in Ucraina. E nelle ultime settimane non sono mancate prese di posizioni e dediche artistiche alla popolazione coinvolta nel conflitto. Anche la band tedesca degli Scorpions ha preso un’iniziativa del genere. Durante la serata infatti c’è stata la speciale dedica di Wind of Change al popolo ucraino.

La canzone è stata pubblicata nel 1991 ed è diventata una delle più famose del loro repertorio, anche per il periodo storico coincidente con la fine del comunismo e della guerra fredda (pur essendo stata scritta prima della caduta del Muro di Berlino).

“Volevamo dimostrare alla gente in Russia che qui sta crescendo una nuova generazione di tedeschi”, aveva detto anni fa a proposito del brano il chitarrista Rudolf Schenker, “Non arriveranno con i carri armati e con le pistole e faranno la guerra ma arriveranno con chitarre e rock’n’roll, portando amore!”

La dedica al popolo ucraino

il gruppo tedesco ha iniziato da pochi giorni la residency Sin City Night a Las Vegas in compagnia degli Skid Row, esibendosi sul palco del Zappos Theater al Planet Hollywood Resort & Casino.

Oltre ad altri brani del loro repertorio il momento più atteso della serata è stata la versione modificata di Wind of Change. “Questa canzone è una richiesta di pace e la voglio dedicare al coraggioso popolo ucraino”, ha detto il frontman Klaus Meine. “Credo che questa sera la dovremmo cantare ancora più forte”.

Durante l’esibizione il cantante degli Scorpions ha modificato i versi di apertura della canzone in questo modo:

‘Listen To my Heart: it says Ukraina,
waiting for the wind of change’.

 

Autore dell'articolo: Alessio Bardelli