Stadio di Milano, Fontana: “San Siro è la giusta collocazione”

Stadio di Milano, Fontana: “San Siro è la giusta collocazione”

Condividi su:

 

MILANO – “Io sono dell’opinione che sia la soluzione migliore che si possa mantenere lo stadio a San Siro”. Cosi’ il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha commentato il progetto di riqualificazione di San Siro presentato ieri a Palazzo Marino, in commissione dallo studio Arco Associati.

“Non sono io a decidere se bisogna riutilizzare quello attuale o farne uno nuovo. Non e’ il mio compito”, ha aggiunto il governatore, sottolineando che secondo lui “la collocazione li’ (a San Siro ndr) e’ la migliore. Poi non sono io a decidere. Il sindaco Sala, in un primo momento, non ha raggiunto un accordo con le squadre e quelle si sono spostate da un’altra parte”.

Stadio di Milano, Fontana: “San Siro è la giusta collocazione”

Infine, rispondendo a una domanda sulla velocita’ con cui l’amministrazione comunale sta affrontando la situazione, il governatore Fontana ha replicato: “Non lo so, bisogna chiedere alle squadre di calcio”, parlando a margine di un convegno sulla sostenibilita’ ambientale organizzato da BPM a Milano.

La questione del nuovo stadio del capoluogo meneghino, che dovrebbe “mandare in pensione” lo storico impianto di San Siro, sta tenendo banco da diverso tempo, tra chi vorrebbe mantenere le cose così come stanno e chi invece preme per la realizzazione di una nuova struttura, più moderna e all’avanguardia. Lo scorso maggio, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha affermato che un eventuale nuovo stadio “a 100 metri da San Siro non renderebbe compatibile poi la presenza anche di San Siro”. Questo perché “obbligheremmo gli abitanti di quel quartiere a 150-200 giorni all’anno di traffico smog e rumore. L’uno o l’altro”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24