Syria perché non canti più... per Gabriella Ferri

Syria perché non canti più… per Gabriella Ferri

intopic.it feedelissimo.com  
 

Syria perché non canti più… per Gabriella Ferri: un concerto-spettacolo ideato da Pino Strabioli e Cecilia Cipressi con la super-visione di Seva.

San Benedetto del Tronto – Teatro Concordia – Syria perché non canti più… per Gabriella Ferri

Cecilia Cipressi in arte Syria, nota anche come airyS, è un’artista davvero unica nel panorama musicale italiano. Capace di rinnovarsi, lanciare mode, stare al passo con i tempi.

Lo scorso anno ha dato alle stampe “10 + 10” per celebrare i vent’anni di carriera. Mentre attualmente è impegnata con il concerto-spettacolo “Perché non canti più” in cui rende omaggio alla grandissima Gabriella Ferri; a supervisionare l’evento Seva, figlio di Gabriella.

Syria perché non canti più… per Gabriella Ferri: la nostra intervista

L’abbiamo incontrata per voi prima della data al Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto.

  

Il tuo ultimo lavoro s’intitola “10 + 10”, ma si può leggere anche IO + IO. In questo disco racchiudi vent’anni di carriera. Cosa si cela dietro questo titolo un po’ enigmatico?

E’ esattamente quello che hai detto tu: vent’anni e più di meraviglioso lavoro. “+ 10” è la somma di un decennio più un decennio, dove ho portato avanti in maniera differente tutti i miei progetti. Quindi, all’inizio con un po’ d’ingenuità, in punta di piedi. Poi, piano piano, con più sicurezza. Questo album raccoglie la totalità di ciò che ho seminato in questo lasso di tempo.

Come è nata l’idea del concerto-spettacolo teatrale “Perché non canti più…” in onore a Gabriella Ferri?

Da un paio di anni porto in giro uno spettacolo dedicato alle donne della musica italiana dal titolo “Bellissime”. In questo show ho cantato dei brani di Gabriella ed essendo romana, mi è venuta voglia di approfondire la sua storia, bussando alla porta di Pino Strabioli, suo amico storico e persona eccezionale. Gli ho domandato, quindi, di partire dal suo libro pubblicato nel 2007, che è una raccolta di poesie e canzoni, dove all’interno ho riscontrato tanto sentimento. Dopodiché abbiamo chiesto il permesso ufficiale alla famiglia di Gabriella, perché mi è sembrata la cosa più logica e opportuna da fare. Quarantotto ore dopo, con il consenso del figlio, questa avventura ha preso piede.

Da abruzzese ti chiedo: che ricordi hai dell’evento “Amiche Per L’Abruzzo”?

E’ stata un’esperienza bellissima. Tutte unite per una giusta causa grazie a Laura Pausini che ci ha creduto ed è riuscita a radunare un sacco di donne della musica. I risultati si sono visti: riempire San Siro è stato un segnale importante. Tra l’altro siamo riuscite a raccogliere veramente e seriamente dei soldi. Questo lo so perché ci siamo fatte anche la foto con l’assegnone finale. E’ stata un dimostrazione concreta di vicinanza da parte della musica.

Hai avuto sempre una certa ecletticità e imprevedibilità. Quale sarà il tuo prossimo passo?

In questo momento penso solo a questo, a quello che sto realizzando attualmente. Mi fermo un attimo qua, perché altrimenti veramente dopo non so dove arrivo. Sono un fiume in piena. Vivo questo istante con serenità, godermelo senza una scadenza. Poi, come si dice, chi vivrà, vedrà. Per ora mi sembra di aver dato molto (risate, ndr).

Oltre al concerto-spettacolo di Syria perché non canti più… in onore a Gabriella Ferri, ricordiamo la discografia:

Non ci sto (1996, EASY RECORDS ITALIANA)

L’angelo (1997, EASY RECORDS ITALIANA)

Station Wagon (1998, EASY RECORDS ITALIANA)

Come una goccia d’acqua (2001, CGD EAST WEST)

Le mie favole (2002, CGD)

Non è peccato (2005, ATLANTIC)

Un’altra me (2008, EPIC)

Vivo Amo Esco (Con lo pseudonimo Airys, minialbum, 2009, SONY MUSIC)

Scrivere al futuro (2011, SONY MUSIC)

Syria 10 (2014, SONY MUSIC)

10 + 10 (2017, UNIVERSAL MUSIC GROUP)

 

La foto nell’articolo è tratta dall’account Twitter ufficiale dell’artista

Si ringrazia per la cortese collaborazione Luca Celidoni e l’Amat, lo staff del Teatro Concordia di San Benedetto Del Tronto e naturalmente Syria.

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Marco Vittoria