integratori alimentari

Integratori alimentari: muore giovane donna, sotto accusa Herbalife

Morta donna di 24 anni che da due mesi assumeva gli integratori alimentari Herbalife. L’Azienda ora è sotto accusa dai medici.

Morta giovane donna, sotto accusa gli integratori alimentari Herbalife

Morta una ventiquattrenne del Kerala per grave insufficienza epatica. La ragazza, da un paio di mesi, stava assumendo gli integratori alimentari della nota azienda americana Herbalife. Secondo i medici sarebbero stati proprio questi prodotti a causare il decesso della giovane.

Leggi di più a proposito di Integratori alimentari: muore giovane donna, sotto accusa Herbalife

 
Xylella fastidiosa

Xylella fastidiosa: pericolo di diffusione in Europa

Torna l’incubo del batterio Xylella fastidiosa. Pericolo di diffusione in breve tempo in tutta Europa. L’Agenzia europea per la sicurezza alimentare ha lanciato l’allarme, rendendo noti gli studi nella capitale francese ( Parigi). Dalle ricerche condotte, non vi sarebbe nessuna soluzione in grado di eliminare definitivamente il batterio killer. La Xylella è in grado di portare alla morte tutte le piante del mondo. Leggi di più a proposito di Xylella fastidiosa: pericolo di diffusione in Europa

Ansia e stress: uno studente su 2

Ansia e stress: uno studente su 2 necessita di ascolto

Ansia e stress: uno studente su 2 necessita di ascolto; è quanto emerge da un recente studio della Sodexo che ha evidenziato come, la diversificazione degli ambienti Universitari, ha influenzato non positivamente la vita quotidiana dei giovani.

Questo perché i trend attuali, comprese le influenze tecnologiche, economiche e politico-sociali, ne sono in parte responsabili, soprattutto a livello emotivo.

In maniera preoccupante si riscontra che ansia, panico e incertezze, influiscono aumentando questo fattore tra gli studenti universitari. Di conseguenza, emerge la necessità di far fronte a questo problema che sta prendendo sempre più il sopravvento.

Così, si riscontra una necessità sempre maggiore di apportare benefici con l’ascolto e con un aiuto concreto che è dato dal bisogno di stare vicino ai giovani.

Osservando gli studi dell’American College Health Association, si rileva che ben il 52% dei ragazzi tende ad isolarsi a causa dell’accumulo di ansia e stress, che conduce a un complesso grado di difficoltà.

Il dato più importante dimostra come 1 studente universitario su 2 soffre di crisi di ansia e stress. Gli specialisti, propongono un supporto didattico maggiore, che permette di arrivare al benessere dello studente con un aiuto più concreto negli Atenei.

Il problema sociale che attanaglia lo studente moderno, deve essere assolutamente accolto, capito e valorizzato.

Ma soprattutto, un occhio più attento, va posto all’ascolto dello stesso, ai suoi bisogni e al compenetrarsi di tanti e determinati fattori che possono aiutare ad estirpare con il giusto investimento, il lavoro alla radice del problema. Leggi di più a proposito di Ansia e stress: uno studente su 2 necessita di ascolto

Microbiota intestinale

Microbiota intestinale, perché è importante?

Il microbiota è l’insieme dei microorganismi (batteri, virus, funghi e protozoi) che si trovano nel tratto digerente. Alcuni studi hanno dimostrato che lo squilibrio del microbiota intestinale, è strettamente correlato con l’aumento di peso e con l’obesità.

Quindi a provocare lo status di sovrappeso e di obesità non sono solo le cattive abitudini. Conta anche la salute dell’ ecosistema batterico che si trova nel nostro intestino. Questo è infatti decisivo sia per la digestione che per l’assorbimento di nutrienti dal cibo. Studi di metagenomica effettuati su pazienti obesi, hanno inoltre evidenziato come l’obesità sia associata a un disequilibrio della flora batterica; con proliferazione dei batteri potenzialmente patogeni. Successivamente, è stato dimostrato anche che un particolare batterio l’Akkermansia Muciniphila, ha importanti proprietà che inibiscono lo sviluppo di malattie metaboliche. Leggi di più a proposito di Microbiota intestinale, perché è importante?

Cura dei Denti, ecco come mantenere la salute del nostro sorriso

MILANO – Denti  Sono importantissimi. E il sorriso, che sia per esprimere felicità o per buona educazione, è un importante alleato nella vita di tutti i giorni. Per mantenerlo smagliante e in salute, oltre a una corretta e completa igiene orale, è importante assumere ogni giorno la giusta quantità di acqua. Bevanda d’elezione per il […]

Lavarsi le mani può prevenire molte malattie

Lavarsi le mani può prevenire molte malattie

Lavarsi le mani può prevenire molte malattie: l’igiene, la pulizia sono vitali per la cura di sé, per prevenire infezioni o altre patologie. È un gesto semplice quello di lavarsi le mani, molto importante da fare regolarmente per proteggersi da germi, batteri o altre malattie.

Leggi di più a proposito di Lavarsi le mani può prevenire molte malattie

La dieta chetogenica

La dieta chetogenica per curare il mal di testa

La dieta chetogenica funziona per combattere e curare il mal di testa. I dati preliminari di uno studio condotto da circa un anno presso l’Ospedale Humanitas Gradenigo sostengono questa tesi. I pazienti che si sono sottoposti a questo studio, sono persone per lo più normopeso, afflitti da emicrania cronica e fortemente resistenti ai farmaci. Dallo studio emerge che nell’80% delle pazienti si è ridotto il numero delle ore di cefalea al giorno. Così come è diminuita anche la durata media degli attacchi e si è ridotta anche l’intensità del dolore. Infine, i dati hanno dimostrato che è diminuita anche la quantità dei farmaci assunti nell’arco di un mese.

Leggi di più a proposito di La dieta chetogenica per curare il mal di testa

Malattie Dermatologiche: nasce SKIN

Malattie Dermatologiche: nasce SKIN

Malattie Dermatologiche: nasce SKIN, la rete che permette, in maniera rapida e veloce di condividere dati. L’obiettivo è di migliorare la diagnosi per la cura delle malattie dermatologiche.

Inoltre è costituita da specialisti IRCCS, impegnati a promuovere la ricerca scientifica e tecnologica. Ma soprattutto, ad arrivare a migliori diagnosi e consecutive cure.

Ed infine, a favorire la ricerca contro la formazione delle malattie dermatologiche e sessualmente trasmissibili. Leggi di più a proposito di Malattie Dermatologiche: nasce SKIN

genoma umano

Genoma Umano: la “risposta” al dibattito del WHO

La disputa sul genoma umano e l’ultilizzo del metodo CRISPR di qualche ora fa, ha ottenuto la risposta di scienziati-ricercatori; ma anche dei media che sono strettamente correlati al problema.

Su questo fronte, infatti, gli scienziati sono divisi sull’opportunità, o meno, di una moratoria completa sull’uso clinico della modifica germinale.

La scorsa settimana, un gruppo di studiosi di etica e scienza (tra cui alcuni degli inventori di CRISPR) hanno pubblicato un articolo su Nature in cui si chiede:

Un periodo fisso durante il quale non sono consentiti usi clinici del montaggio di germinali“.

per pronta risposta, gli amministratori della National Academy of Sciences degli Stati Uniti, la National Academy of Medicine degli Stati Uniti e la Royal Society britannica, si sono opposti a tale moratoria; sostenendo che:

Dobbiamo raggiungere un ampio consenso sociale prima di prendere qualsiasi decisione, date le implicazioni globali di modifica ereditaria del genoma “.

Il registro raccomandato dal comitato dell’OMS è un tentativo che serve a colmare il divario nel mondo; che non è ovviamente, completamente d’accordo sulla modifica genetica nelle persone.

Il gruppo afferma che, dovrebbe riguardare gli studi delle applicazioni cliniche dell’elaborazione del genoma umano. Inclusi sia i cambiamenti alla linea germinale sia le tecniche che alterano i geni di una persona in modi che non saranno ereditati.

Diverse aziende e, gruppi di ricerca, stanno conducendo studi clinici sull’argomento. Soprattutto per testare se il CRISPR e altre tecniche di modifica genica, possano trattare malattie genetiche come la β-talassemia che influisce sulla produzione di emoglobina. Leggi di più a proposito di Genoma Umano: la “risposta” al dibattito del WHO

Novità “superbatterio” escherichia coli resistente ai farmaci

Gli ultimi studi scientifici effettuati all’Università di Birmingham hanno portato alla luce novità riguardanti il “superbatterio” escherichia coli. I ricercatori hanno portato avanti studi riguardanti un batterio chiamato ST131. Il batterio in questione, a quanto pare, è risultato resistente a più farmaci. Questo è il motivo per il quale è stato nominato ”superbatterio”. Il “superbatterio” […]