Tool, Maynard James Keenan interrompe il concerto per aiutare un fan colpito da malore (Video)

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Malore durante lo show dei Tool. Lo scorso 22 febbraio a Washington DC un fan ha avuto un collasso e ciò ha costretto il gruppo ad interrompere la loro esibizione per un po’ di tempo. Tempestivo l’intervento dei sanitari che hanno assistito prontamente la persona colta da malore nei pressi del palco. Tempestivo l’intervento da parte del cantante Maynard James Keenan che è sceso tra il pubblico per facilitare i soccorsi.

Malore durante il concerto dei Tool

Piccolo imprevisto durante il recente concerto dei Tool a Washington DC. A causa di un malore di un fan in prossimità del palco la band ha dovuto interrompere lo show per consentire i soccorsi. E così il silenzio e alcuni momenti di paura e di tensione. Ma alla fine tutto è andato per il meglio e i soccorritori sono arrivati poco dopo.

Secondo quanto riporta Rock Feed un fan avrebbe avuto un collasso nei pressi del palco. Gli amici che erano accanto a lui hanno cercato di attirare l’attenzione del cantante del gruppo statunitense, il quale ha notato subito che c’era qualcosa che non andava.

L’intervento dei medici

Il frontman Maynard James Keenan ha notato subito il segnale di allarme ed ha deciso di intervenire subito. Ha fermato spettacolo in modo da facilitare i soccorsi dei paramedici. Gli spettatori che erano lì vicino si sono subito spostati per rendere più rapide le operazioni dei soccorritori.

Scendendo tra il pubblico il cantante dei Tool ha cercato di smorzare la tensione tra i fan facendo battute con il pubblico e ringraziandoli allo stesso tempo per essere venuti al loro concerto. Il peggio è passato pochi minuti dopo quando sono arrivati i soccorsi. E così poco dopo la band statunitense ha potuto continuare ad esibirsi e ha proseguito il concerto previsto in scaletta. Il video qui sotto racconta in parte quello che è successo durante lo show.

Autore dell'articolo: Alessio Bardelli