Torretta: bimbo di due anni annega in piscina, scatta l’inchiesta

A Torretta, un comune in provincia di Palermo, un bambino di due anni è morto annegando in una piscina. Il bombo era ospite di una villa di amici insieme ai genitori.

La tragedia

Un bimbo di due anni è morto a Torretta, in provincia di Palermo. Il piccolo è caduto e annegato in piscina. Ancora da chiarire le dinamiche della tragedia. I suoi genitori erano ospiti di alcuni amici in una villa.
Secondo una prima ricostruzione, il bambino era con il padre sul terrazzo. L’uomo prendeva il sole ed eseguiva alcune riparazioni. Ad un tratto il piccolo si è allontanato per raggiungere la madre.
A questo punto vi è un vuoto temporale. Non è chiaro, infatti, come sia arrivato alla piscina, nè come vi sia caduto dentro. Fatto sta che il padre, appena accortosi che il figlio era in acqua, si è tuffato per ripescarlo.
Il 118 è stato prontamente avvertito, ma, per non perdere tempo, l’uomo si è messo immediatamente in macchina per portare personalmente il piccolo al più vicino ospedale. Nel tragitto è stata incrociata l’ambulanza che ha caricato il bimbo e lo ha portato al pronto soccorso pediatrico del Cervello.
Per il bambino, però, non c’è stato nulla da fare.

 Inchiesta in corso

La morte di un bimbo di due anni, ha scosso una famiglia siciliana. I carabinieri della compagnia di Carini stanno cercando di chiarire i fatti. La prima cosa da fare sarà quella di interrogare i genitori e i parenti della piccola vittima.
Come ha fatto il bambino a passare dalla terrazza alla piscina senza che nessuno lo notasse? Dov’erano la mamma e gli altri abitanti? Quanto tempo è passato prima che il padre si rendesse conto di quello che stava accadendo?
Domande a cui bisognerà dare delle risposte per chiudere una vicenda nel più veloce tempo possibile.

VAI

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: