Morta Emma Morano, la donna più vecchia al mondo

Emma Morano, la donna più vecchia al mondo, è morta oggi a 117 anni e 137 giorni. Era nata il 29 novembre 1899 a Civiasco, in provincia di Vercelli. Con lei se ne va una sorta di enciclopedia vivente. Nessuno, infatti, come Emma, era in grado di raccontare tutto ciò che è accaduto nel XX secolo e il passaggio negli anni 2000.
Da tempo, non usciva di casa. Rimaneva nella sua casa di Pallanza, frazione del comune di Verbania, accudita da due badanti.

La storia fatta donna

Con la morte di Emma Morano se ne va un pezzo di storia dell’Italia e del mondo. Era, infatti, l’ultima persona vivente nata nel 1800. Ha vissuto due guerre mondiali, la monarchia, il fascismo e la Repubblica.
Quando è nata non esistevano radio e televisione, Fleming non aveva ancora scoperto la penicillina e la Luna era ancora inarrivabile.
Emma ha vissuto sotto undici papi, è stata testimone di tutte le battaglie femministe, della Grande Crisi e del boom economico. Insomma: nessuno come lei poteva essere presa a esempio come testimone dell’età contemporanea.

La sua vita

Il segreto della longevità di Emma Morano, stando a quanto affermava, nel suo stile di vita. Mangiava tre uova al giorno ed un po’ di carne macinata.
Emma è stata una dell prime donne a chiedere il divorzio nel 1938. Suo marito era violento e la picchiava. Si lasciarono dopo la morte del loro bambino. Quell’uomo, però, non fu il suo Grande Amore. L’uomo che le rubò il cuore era partito per la Grande Guerra e non era più tornato.
Dopo il divorzio, non si risposò più.
Dopo avere lavorato allo iutificio Maioni e nella cucina del Collegio Santa Maria di Verbania, era andata in pensione negli anni cinquanta.
Insomma: questa donna aveva vissuto tragedie e rinascite anche a livello personale, proprio come quella Storia di cui era stata testimone.

VAI

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: