Studentessa italiana trovata morta a Londra

Francesca Bisco, questo il nome della studentessa italiana che è stata trovata morta nell’appartamento che aveva affittato da un anno, a Londra. Di 24 anni, la ragazza era andata a Londra e si era stabilita a Dalston, un quartiere a nord est della capitale inglese. Studiava inglese e informatica, ma la sua vita è finita prima che potesse concludere il suo percorso di studi.

A scoprire il corpo senza vita di Francesca è stata la coinquilina, che di ritorno all’appartamento che condivideva con la ragazza italiana, ha dato l’allarme, ma i soccorsi non hanno potuto far altro che constatare e confermare la morte.

Il ministero degli Esteri seguirà le indagini sulla morte della studentessa

Angelino Alfano e tutto il ministero degli Esteri ha fin da subito avviato una comunicazione costante con l’ambasciata italiana a Londra, con lo scopo di ottenere più informazioni possibili su quanto successo ed informare la famiglia della studentessa.

Nei prossimi giorni verrà eseguita l’autopsia sul corpo della ragazza – già disposta dalla magistratura inglese –  che almeno svelerà la causa della morte. Per il momento, non si possono fare nemmeno le ipotesi, in quanto le informazioni sulle condizioni del cadavere non sono ancora state rivelate.

Francesca Bisco, la studentessa veneta a Londra

Francesca era originaria di un piccolo paese in provincia di Rovigo, Adria. Era figlia di un medico, era iscritta all’università per studiare informatica, e si era trasferita a Londra un anno e mezzo fa. Oltre a studiare, Francesca lavorava part time in diversi locali, come cameriera, per riuscire a sostenere il costo dell’appartamento, che nella capitale britannica sono molto alti.

Secondo le ricostruzioni, la coinquilina di Francesca, dopo aver scoperto il corpo, ha chiamato Scotlan Yard che in seguito ha subito informato il consolato, quindi il ministero degli Esteri italiano. Da qui, le prime informazioni sulla tragedia sono arrivate alla famiglia.

La notizia si ricollega a quella di Carlotta Portieri, sempre di Adria, 28 anni, che è morta in seguito a una caduta dal 19esimo piano di un grattacielo, in Cina. A trovare il corpo della ragazza, in quel caso, fu il fidanzato, Stefano Sagredin, il quale conviveva con la ragazza nel paese asiatico.

Immagine presa da Il Tempo.

Via

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: