Tweet ed elezioni: in Sicilia scoppia la polemica tra M5s e Pd

Un tweet che scatena polemiche perchè incita all’odio. succede anche questo nella campagna elettorale per le Regionali in Sicilia. Protagonista Angelo Parisi, assessore designato del candidato 5Stelle Cancelleri, contro Ettore Rosato.
La frase incriminata è la seguente:’Facciamo un patto: se la Consulta casserà la tua legge, noi ti bruceremo vivo, ok?’. 
Un linguaggio da “hater” secondo alcuni esponenti del Pd che hanno immediatamente chiesto il ritiro dalle elezioni di Parisi.

Il tweet della vergogna

Angelo Parisi è finito nella bufera. Il suo tweet contro Ettore Rosato ha scatenato più di una polemica. Ricordiamo che Rosato è il fautore del ‘Rosatellum’, la legge elettorale approvata dal Parlamento la scorsa settimana e contro la quale il Movimento Cinque Stelle ha presentato un ricorso alla Corte Costituzionale. Quella del candidato assessore è un’uscita infelice e assai poco consona ad un politico e, in generale, ad una persona perbene.
La replica del capogruppo alla Camera non si è fatta attendere ed è arrivata su facebook.

Non sono uno che si impressiona, mai. Neanche quando leggo fiumi di odio contro di noi sui social. Ma la frase ‘Ettore Rosato, noi ti bruceremo vivo’, mi fa male. Per la mia famiglia e per i miei figli, naturalmente. E perché non l’ha scritta uno qualsiasi. Ma un signore a cui il candidato 5 stelle Cancelleri vuole far fare l’assessore ai rifiuti in caso di vittoria.” E’ questo, parte del lungo post di accusa.
Rosato ha parlato di “linguaggio squadrista” e ha invitato l’intero M5s a “restare umani”.
Subito dopo sono arrivate le scuse di Parisi che ha ammesso di aver sbagliato. “Quel linguaggio e quei toni non mi appartengono e mi dispiace essere andato oltre i limiti.”

L’attacco di Parisi

Parisi, però, non si è limitato a chiedere scusa per il tweet. Ha anche attaccato. “Non permetto a nessuno di strumentalizzare un mio errore per provare ad accostarmi agli impresentabili che affollano le liste di Nello Musumeci”, ha infatti scritto nel post.
Parisi è stato anche difeso dal candidato a Governatore della Sicilia, Giancarlo Cancellieri che lo ha definito “ una persona che ha le competenze e il curriculum per fare quello che gli ho chiesto di fare: l’assessore all’energia. E lo farà”, ha chiarito il candidato governatore in Sicilia del M5s.
Difficile che la questione finisca qui.

VAI