‘Un uomo tranquillo’ e il desiderio di vendetta

Condividi su:

 

Un uomo tranquillo’ arriva finalmente anche nelle sale italiane il prossimo 21 febbraio. Protagonista Liam Neeson, affiancato da Tom Bateman, Emmy Rossum, Laura Dern e Julia Jones. L’action-thriller diretto da Hans Petter Moland racconta le vicende di Nels Coxman, un uomo semplice e tranquillo.

La trama di ‘Un uomo tranquillo’

Nels vive nel Colorado, dove lavora come autista di spazzaneve. Felice di essere un bravo cittadino che ha vinto un premio che riconosce i meriti del suo impegno nel lavoro. La sua serenità però viene stravolta di colpo dall’uccisione di suo figlio. Un potente boss locale dello spaccio di droga, detto ‘Il Vichingo’, è il responsabile dell’omicidio. L’episodio innescherà la voglia di vendetta di Nels, intenzionato a eliminare tutte le persone compromesse, per arrivare al vertice della catena. Una scia di sangue che coinvolgerà inevitabilmente l’intera comunità.

Nel 2014 il regista di ‘Un uomo tranquillo’ aveva diretto la pellicola ‘In ordine di sparizione’, ambientata fra i ghiacci della Norvegia. Il nuovo lavoro di Moland è un remake non fedele di quel film, ancora una volta incentrato sul tema della vendetta.

Il film e le vicende personali di Neeson

La curiosità attorno a ‘Un uomo tranquillo’ è cresciuta ultimamente anche grazie ad alcune dichiarazioni rilasciate dallo stesso Liam Neeson. Ha confidato a un giornalista britannico una vicenda del suo passato, in cui ha bramato la vendetta. Una donna a lui cara aveva subito uno stupro e per un certo periodo l’attore ha covato il desiderio di vendicarsi.

Oggi non è fiero di quel periodo e ha capito che assecondare la violenza è un istinto pericoloso. Le sue parole sono state considerate razziste e molto forti, perché l’autore dello stupro era un uomo di colore. Ma nonostante abbia tentato di spiegare le sue affermazioni, gli effetti sono già arrivati. A New York è stato cancellato il red carpet per la presentazione di ‘Un uomo tranquillo’. Gli organizzatori dell’evento lo hanno ritenuto non appropriato.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24