max allegri va via

Allegri non snobba l’Europa League: “È un’opportunità”

 

TORINO – Allegri non snobba l’Europa League. Ultima gara di Champions League per la Juventus che all’Allianz Stadium proverà a strappare con il Psg il pass per l’Europa League, chiudendo il girone al terzo posto. Per i bianconeri è questo l’obiettivo, anche se il rammarico per non aver passato il turno è tanto. “A parte Locatelli, non recuperiamo nessuno – ha detto il Conte Max in conferenza stampa – Domani è importante. E’ decisiva per l’Europa League, sempre Europa è”.

L’avversario non è certamente dei più morbidi, coi parigini che sono una delle formazioni più forti al mondo: “Dovremo giocare una gara intelligente, tecnicamente valida – ha aggiunto il tecnico – A Parigi abbiamo regalato due gol, su due situazioni evitabili. Servirà fiducia come avuto a Lecce, in vista di quel che faremo domani sera”. Poi, su come andrebbe vissuta l’Europa League, Allegri ha spiegato: “Tutto è un’opportunità. Vediamo il risultato, se saremo stati bravi ad andarci ma non ci voglio neanche pensare. Dobbiamo pensare alla gara di domani e a fare il meglio”.

Allegri non snobba l’Europa League: “È un’opportunità”

Tante assenze, da inizio stagione, per i bianconeri che hanno dovuto fare affidamento a tanti giovani. Tra le più pesanti c’è chiaramente quella di Paul Pogba: “E’ dispiaciuto per la Juventus e per il Mondiale con la Francia, è normale, noi siamo stati penalizzati per non averlo avuto a disposizione”. Ultimo forfait in ordine di tempo, quello di Dusan Vlahovic: “Non è a disposizione, è da tre giorni che non si allena. Speriamo sia pronto per l’Inter. La media infortuni si è alzata in questa stagione. Abbiamo avuto infortuni non solo muscolari, avremo sbagliato sicuramente qualcosa ma ci sono stati infortuni traumatici”.

Insieme ad Allegri in conferenza stampa è intervenuto Juan Cuadrado: “Dobbiamo scendere in campo con determinazione e rabbia per non aver raggiunto un obiettivo – ha sottolineato il colombiano – Penso che questa partita è importante perchè ci può far trovare un posto in Europa che è molto importante per noi”. Classe 1988 e col contratto in scadenza, Cuadrado non pensa al futuro: “Sono contento di essere qui, siamo come una famiglia. Sono molto grato alla Juve. Io penso a fare il meglio possibile per la squadra, il futuro si vedrà. Dobbiamo scendere in campo con voglia, come fatto nelle ultime di campionato. Daremo il 200% per qualificarci in Europa League”, ha concluso.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24