L’infaticabile quantità dell’Atalanta: dal salvataggio di Pezzella al pressing continuo

 

L’Atalanta contro l’Inter ha dato prova della sua grandezza, ma quello che ha stupito ieri è stata la “quantità” (ovviamente impeccabile) messa in campo sia negli episodi che nelle azioni del match: tanto da farla uscire a testa altissima.

Partiamo, ovviamente, dal salvataggio di Giuseppe Pezzella su Darmian: Dzeko mette al centro un pallone pericolosissimo per l’esterno interista che si trova a porta sguarnita vista l’uscita di Musso, ma tra lui e il goal c’è di mezzo il numero 13 atalantino che anticipa salvando la porta e il risultato. La ciliegina sulla torta di un giocatore che partita dopo partita cresce sempre di più.

Il match è stato studiato soprattutto in mediana. Koopmeiners, Freuler, De Roon e Pasalic hanno eseguito un lavoro eccezionale sia sul piano del pressing che nel recupero palla. L’olandese garantiva visione di gioco, lo svizzero recuperava palloni come “Martino”, mentre Pasalic provava inserimenti e garantendo occasioni da rete. Con uomini così tenuti a dare tutto per la maglia, l’Atalanta può solo beneficiarne in futuro.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo