Bonus Tende da sole 2018: come funziona?

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

I raggi del sole sono fastidiosi? Acquista le tende da sole e scopri i vantaggi fiscali del Bonus 2018. Con l’arrivo della stagione estiva 2018 e delle prime calde giornate diventa sempre più piacevole trascorrere del tempo all’aria aperta, in terrazzo oppure in giardino. Ma è necessario correre ai ripari dai raggi solari: le tende da sole sono la soluzione ideale e perfetta da inserire sia in terrazzo che in balcone. Ecco la guida utile sul Bonus Tende da sole 2018: come beneficiare della detrazione IRPEF al 50%, quali sono le spese agevolabili, i requisiti necessari e la documentazione da conservare.

Bonus Tende da sole 2018: che cos’è e come funziona?

La Legge di Bilancio 2018 consente ai contribuenti di poter fruire della detrazione IRPEF al 50% per le tutte spese che vengono sostenute per l’acquisto di tende esterne ed interne da sole. Per essere detraibili la normativa vigente richiede che rispettino i requisiti sanciti e contenuti nell’Allegato M del Dlgs 311/2006. Cerchiamo di capire meglio come funziona il Bonus Tende da sole 2018.

Per il corrente anno 2018, i contribuenti fiscali che decidono di acquistare nuove tende da interno o tende da sole, possono beneficiare della detrazione al 50% ed il limite di spesa massima detraibile è pari a 60.000 euro.

Quali sono le spese detraibili? Il Bonus Tende 2018 rientra tra le agevolazioni Ecobonus 2018: la normativa vigente prevede che rientrino tutte le tende che consentono la schermatura solare dell’abitazione ovvero che riparino dai raggi di sole e calore con il conseguente risparmio energetico.

Nel Bonus tende da sole 2018 rientrano anche le spese sostenute per l’installazione dei sistemi per la protezione dai raggi solari, comprese le cappottine mobili, tende a rullo, a veranda e le pergole con schermo in tessuto. Inoltre, sono agevolabili anche le veneziane, persiane, frangisole, tende plissettate, chiusure tecniche oscuranti in genere, etc. Sono ESCLUSE dal Bonus tutte le tende decorative.

A chi spetta il Bonus Tende 2018?

Il Bonus tende 2018 spetta a persone fisiche assoggettate all’IRPEF:

  • proprietario dell’immobile;
  • chi gode di un diritto reale di godimento come l’usufrutto;
  • chi detiene l’immobile in comodato;
  • nudo proprietario;
  • l’inquilino nel caso di locazione;
  • i condomini, per gli interventi sulle parti comuni.

Anche i soggetti giuridici (imprese, associazioni, Enti pubblici, etc.) possono beneficiare del Bonus Tende da sole 2018.

Bonus Tende da sole 2018: Documenti e altre regole per richiedere la detrazione

Per beneficiare del Bonus tende 2018, il contribuente fiscale deve pagare tramite bonifico bancario dal quale si evinca la corretta causale, il codice fiscale, numero e la data della fattura. Per fruire della detrazione è necessario inoltrare telematicamente la “Scheda descrittiva dell’intervento” dal sito web ENEA entro i 90 giorni successivi alla fine dell’intervento.

Occorre conservare tutta la documentazione da presentare in sede di dichiarazione di redditi: fatture, ricevute e quietanze relative all’intervento, documentazione originale inviata all’ENEA, copia ricevuta bonifico bancario, certificazione del fornitore e schede tecniche dei componenti.

Si ricorda che la detrazione è fruibile calcolando il 50% delle spese sostenute per un massimo di 60.000 euro e dividendo la detrazione in dieci quote di pari importo che deve essere dichiarata nella dichiarazione dei redditi 2019.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24