"L'Ucraina merita di ospitare l'Eurovision"

Chiuso lo scrutinio per il dopo Boris Johnson

 

LONDRA – Chiuso lo scrutinio per il dopo Boris Johnson. Sono infatti scaduti oggi i termini per l’invio delle schede del voto postale condotto fra i circa 200.000 militanti del Partito Conservatore di maggioranza per la scelta di chi dovrà succedere a BoJo come leader e, automaticamente, come prossimo primo ministro britannico: con Liz Truss, ministra degli Esteri in carica, data vincitrice annunciata nei confronti dell’ex cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak, in forza della sua immagine lealista nei confronti di BoJo (ancora popolare fra gli iscritti) e di una piattaforma più liberista e accentuata a destra che mai.

Chiuso lo scrutinio per il dopo Boris Johnson

La procedura elettorale interna, protrattasi per oltre un mese dopo l’annuncio delle dimissioni obtorto collo di Johnson, costretto a farsi da parte sull’onda del cosiddetto scandalo Partygate e del precipitare delle congiure interne, è passata attraverso una serie di scrutini preliminari in seno al gruppo parlamentare Tory: segnati dall’eliminazione progressiva di un’altra decina di aspiranti sino al ballottaggio decisivo affidato alla base fra Truss e Sunak (con quest’ultimo in testa nelle preferenze dei colleghi deputati, ma scavalcato nettamente dalla rivale nel voto degli attivisti stando a tutti i sondaggi).

Lunedì 5, una volta completato lo spoglio, la formalizzazione del risultato verrà sancita a metà giornata dal Comitato 1922, organismo interno del Partito Conservatore, in coincidenza con la riapertura del Parlamento di Westminster post pausa estiva. Mentre martedì 6 sia Boris Johnson sia l’erede designato voleranno nella residenza reale scozzese di Balmoral (dove la regina Elisabetta, 96 anni, è costretta per la prima volta a presiedere il passaggio di consegne fuori sede, essendole stato sconsigliato dai medici d’intraprendere un viaggio a Londra ad hoc) e saranno ricevuti – separatamente – da Sua Maestà: rispettivamente per il congedo e per “l’invito” a formare il nuovo governo.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24