Conte incontra Boris Johnson

Conte incontra Boris Johnson

 

LONDRA – Conte incontra Boris Johnson. A Londra, il presidente del consiglio ha lanciato insieme al Primo Ministro britannico #COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, presieduta quest’anno dalla Gran Bretagna in partenariato con l’Italia.

Infatti, come ricorda lo stesso Giuseppe Conte, “spetta all’Italia coordinare quest’anno questo importante evento, in partenariato con il Regno Unito”. Ma vediamo, nello specifico, che cosa ha dichiarato in questa importante occasione Conte, come si legge sulla sua pagina Facebook:

“Dalla collaborazione tra i nostri due Paesi, fondata su solidi vincoli di amicizia, sono convinto che si svilupperà una proficua intesa, per fare della Conferenza di Glasgow di quest’anno una tappa fondamentale nella lotta ai cambiamenti climatici. Cruciale sarà il contributo dei giovani. L’Italia si è battuta per un loro coinvolgimento”.

Conte, poi, ha aggiunto quanto segue:

“Oltre alla conferenza preparatoria (Pre-Cop), ospiteremo in autunno, a Milano, la “Youth for the Cop”. Sarà un evento che richiamerà nel nostro Paese giovani da tutto il mondo, desiderosi di fare sentire la propria voce, incidendo attivamente nei processi decisionali”.

Conte incontra Boris Johnson

A seguire, con il primo ministro britannico Boris Johnson il premier Conte ha avuto “un proficuo incontro bilaterale“:

“A pochi giorni dall’uscita dall’Unione Europea – dice – abbiamo ragionato su come intensificare i rapporti tra i nostri Paesi, con la garanzia di massima protezione per i nostri connazionali che vivono in Gran Bretagna”.

Conte aveva già avuto una telefonata con Johnson appena quest’ultimo era stato nominato premier. In quel contesto, si era detto pronto a lavorare insieme a lui per rafforzare ulteriormente le relazioni tra Italia e Inghilterra.

Subito dopo, nei locali dell’Ambasciata italiana a Londra, Giuseppe Conte ha incontrato i Mittal per rilanciare gli obiettivi posti a base del negoziato in corso tra le parti. E confidando di giungere ad un accordo in vista della prossima udienza fissata a Milano il 7 febbraio.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24