il colpo di calore nei bambini è frequente

Come proteggere i bambini dal colpo di calore

 

Il colpo di calore è un aumento eccessivo della temperatura del corpo. Compare quando si sta a lungo in ambienti caldo-umidi, con scarsa ventilazione. Il corpo non riesce ad eliminare il calore che si accumula all’interno con la traspirazione, che è insufficiente. Questo provoca una serie di malesseri, non gravi ma sicuramente fastidiosi. Il colpo di calore nei bambini si presenta per cause e modalità simili a quello degli adulti. I piccoli possono anzi correre un rischio maggiore perché hanno una termoregolazione ancora poco attiva.

La termoregolazione è un meccanismo naturale che permette al corpo di adattarsi alla temperatura esterna grazie a modificazioni a livello circolatorio. Quando l’ambiente esterno è molto caldo, aumenta la produzione di sudore e i vasi sanguigni si dilatano per eliminare il calore in eccesso. Se però è caldo e umido oppure non si è abbastanza idratati e la sudorazione è scarsa, il calore si accumula nell’organismo, arrivando anche a oltre 40 gradi.

 

Colpo di calore nei bambini: come si manifesta

I sintomi del colpo di calore nei bambini e anche negli adulti sono numerosi e possono variare da caso a caso. Solitamente compaiono:

  • aumento eccessivo della temperatura del corpo
  • mal di testa
  • sensazione di nausea
  • assenza di sudorazione
  • respiro affannoso debolezza
  • crampi

Se questi segnali sono trascurati, è anche possibile perdere i sensi per qualche istante. Per quanto riguarda invece il colpo di calore nei bambini e la febbre, l’aumento della temperatura non è causato da un virus ma dal calore che si accumula all’interno.

 

Colpo di sole nei bambini, che fare?

Se si sospetta che un bambino abbia avuto un colpo di calore, è bene adottare le seguenti precauzioni:

farlo sdraiare in un luogo fresco e ombroso

offrirgli da bere liquidi freschi, non gelati: acqua, spremute, acqua con zucchero e limone, tè

rinfrescare le braccia e le gambe del bambino con impacchi d’acqua

fare aria con un giornale o un ventaglio

non pretendere che si alzi subito, anzi tenerlo a riposo per qualche ore

alimentarlo con cibi leggeri, per esempio pasta, riso, frutta

 

Come prevenire il colpo di sole nei bambini

Per evitare di subire un colpo di calore, è utile seguire poche regole efficaci:

  • se fa molto caldo, permettere all’organismo di adattarsi gradualmente
  • non far praticare al bambino attività fisica in eccesso nelle ore più calde della giornata
  • assicurarsi di bere molto e regolarmente
  • consumare frutta e verdura, ricche di potassio che regola la pressione
  • preferire alimenti sapidi a quelli dolci
  • indossare abiti in tessuto naturale
  • coprire il capo del bambino con un cappello

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Roberta Raviolo