Da Tomiyasu al tanto citato Ahmedhodzic: una poltrona per quattro difensori (dipende dall’Atalanta)

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Un vero e proprio valzer per quanto concerne la difesa dell’Atalanta. I nerazzurri sono alla ricerca di un difensore non solo per coprire il vuoto (numerico) lasciato da Mattia Caldara, ma anche per potenziare ulteriormente un reparto che, nell’ultima stagione, ha fatto innumerevoli passi in avanti. La società non si sta facendo trovare impreparata, anche se ora più che mai serve fare una scelta: chi acquistare per la retroguardia? Ecco quali sono i nomi che la società sta mettendo sotto osservazione.

Tomiyasu: il giocatore che in questo momento è in pole position rispetto alla concorrenza, ma l’interesse del Tottenham ha destabilizzato un po’ la trattativa. Sono stati offerti 20 milioni. euro.

Botman: l’olandese del Lille è stato accostato all’Atalanta nell’ultima settimana vista la situazione che aggirava attorno al giapponese. La valutazione si aggira intorno ai 25 milioni di euro.

Lucumi: scuola Genk (come Castagne, Malinovskyi e Maehle), osservato da un mese e mezzo. Il prezzo del cartellino si aggira sui 12 milioni.

Ahmedhodzic: lo svedese paragonabile ai droni dell’ex amministrazione Obama (tutti dicono che è chiusa, ma intanto il giocatore non è a Bergamo). Tra i profili analizzati in precedenza è l’unico che sta nel mezzo tra giovinezza, esperienza e un cartellino a basso prezzo (solo 8 milioni).

Fonte foto (Zimbio)

Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo