Eusebio Di Francesco, nuovo allenatore della Roma

Di Francesco-Roma: arriva il sesto tecnico della gestione Pallotta

 

Eusebio Di Francesco è ufficialmente il nuovo tecnico della Roma. La notizia era attesa da tempo. L’ex allenatore del Sassuolo torna nella capitale dove aveva giocato per quattro anni (1997-2001), collezionando 129 presenze e 16 reti.

Sesto tecnico “americano”

Di Francesco è il sesto tecnico della gestione americana della Roma. Prima di lui è toccato a Luis Enrique (2011/2012), Zeman (2012- 2 febbraio 2013), Andreazzoli (febbraio 2012-giugno 2012), Garcia (2013-13 gennaio 2016) e Spalletti (gennaio 2016-maggio 2017).
A lui toccherà gestire il primo anno dell’era post Totti. Non sarà facile per un tecnico che passa da una realtà ovattata come quella del Sassuolo ad una “rumorosa” come quella giallorossa.
Di certo c’è che Di Francesco dovrebbe riproporre il 4-3-3, modulo a lui caro e che gli ha permesso di mantenere la categoria per 4 anni con il Sassuolo, centrando anche un’Europa League.
Da capire quali saranno i giocatori dell’attuale rosa su cui potrà contare.

[adrotate banner=”16″]

Arriva Moreno

L’arrivo di Di Francesco è coinciso con quello del messicano Hector Moreno dal Psv. Il difensore, che può giocare sia centrale che terzino sinistro è il primo colpo della gestione Monchi.
Il suo acquisto prelude alla cessione di Rudiger. Di certo, però, non si tratta di un acquisto che cambierà le sorti del club giallorosso.
I capitolini rischiano di perdere Salah, destinazione Liverpool e l’egiziano potrebbe non essere l’unico a partire.
Rimangono in bilico le situazioni di Naingollan e Manolas, oltre che quella di El Shaarawi.

4-3-3 zemaniano

Il vero rischio è che Di Francesco si infranga come fece qualche anno fa Zeman. Il suo 4-3-3, con la difesa alta, potrebbe creare non pochi problemi ai giallorossi. Da capire, soprattutto, che fine farà il Naingollan incursore, vera arma tattica di Spalletti. Con il neo allenatore dovrebbe tornare a fare l’interno di centrocampo, perdendo, quindi, in esplosività. Insomma: l’arrivo dell’allenatore abruzzese potrebbe assumere i contorni di un autentico flop.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24