Domino DM368 Plus: recensione smartwatch 3G

Domino DM368 Plus: recensione smartwatch 3G

 

Negli ultimi mesi, se non anni, gli smartwatch si stanno facendo spazio nel mondo della tecnologia. Tra qualche anno, è probabile che avranno la stessa popolarità degli smartphone attuali. Mentre i primi modelli di orologi intelligenti, potevano solo effettuare calcoli o traduzioni, quelli di oggi sono dei veri e propri computer indossabili. Oggi vogliamo parlare del Domino DM368 Plus, uno smartwatch molto prestante, ma dal prezzo contenuto.

Confezione di acquisto Domino DM368 Plus

La confezione di acquisto è quella tipica di un orologio. Abbiamo una scatola nera in finta pelle e al suo interno troviamo oltre all’orologio, anche un cavo di ricarica, un panno per la pulizia, e un manuale di istruzioni. Quest’ultimo, come lingue, contiene solamente l’inglese e il cinese. Dunque, non c’è la lingua italiana. Ma il problema non si pone, perché con tutti i traduttori che abbiamo oggi, si può avere avanti qualsiasi testo in qualsiasi lingua e il senso della frase è chiaro.

Design Domino DM368 Plus

Parliamo dell’estetica del nostro smartwatch. L’orologio ha uno stile semplice che si adatta sia ad un abbigliamento sportivo, sia ad un abbigliamento casual, sia ad uno smoking. Al centro abbiamo un quadrante rotondo con display da 1.39 pollici, mentre il cinturino è in gomma zigrinata di colore nero. All’apparenza, sembra un orologio che costa almeno il doppio (a fondo pagina è riportato il prezzo). A lato, è presente un unico tasto. Esso serve per accendere/spegnere, tornare indietro, attivare/disattivare il blocco dello smartphone. Sul lato posteriore, è presente l’ingresso per la Nano Sim. Grazie a quest’ultima, infatti, è possibile inviare SMS ed effettuare/ricevere telefonate con il numero del proprio cellulare. Sempre sul lato posteriore, è presente l’ingresso per il cavo di ricarica che è magnetico. Basta avvicinare il cavo alla corona, e con il campo magnetico si collega automaticamente allo smartwatch. Sul posteriore è presente anche un sensore per il battito cardiaco.

Scheda tecnica Domino DM368 Plus

Lo smartwatch utilizza come sistema operativo Android 5.1. Il display è da 1.39 pollici con una risoluzione di 400 x 400 pixel. La prima cosa che ho notato è che c’è una specie di bug, per la quale, nel menu, invece della scritta “watch”, o “orologio”, esce la scritta “telefono”. Ad esempio, se voglio spegnere il watch, esce scritto sul display “Il telefono verrà spento”, ma chiaramente non è un telefono.

L’orologio è dotato di 1 GB di Ram, 16 GB di memoria interna, processore MTK6580 Quad Core da 1.0 GHz. Il DM368 Plus è dotato di Wi-Fi, bluetooth 4.0, lettore musicale. Quest’ultimo supporta file audio in formato MP3. I video supportati, devono essere in formato MP4, mentre per le foto, c’è più possibilità di scegliere. I formati supportati per le foto sono: BMP, GIF, JPEG e PNG.

Qualità

Passiamo alla qualità del nostro smartwatch. Al tatto subito notiamo la qualità sia dei materiali che dell’assemblaggio generale. Sia per le telefonate, che per l’audio in generale, la qualità è buona. Il volume non è molto alto, però la pulizia del suono è ottima e non ha niente da invidiare ad orologi più costosi. Infatti, collegando le cuffie bluetooth al watch, si sente come un normale lettore MP3, o smartphone.

Anche per le telefonate vale la stessa cosa. Sia il microfono che l’audio in uscita nelle conversazioni è buono. Anche in questo caso, è possibile collegare tramite bluetooth degli auricolari ed utilizzare il microfono delle cuffie.

Sistema operativo, app e ottimizzazione

Come già detto, il sistema operativo è Android 5.1. Per qualche bug, nei menu, invece del termine watch, smartwatch o orologio, esce “telefono”. Tuttavia non è così importante, soprattutto quando si naviga nel menu, oppure si fanno ricerche su internet con la velocità di un fulmine. 1 GB di Ram e 1 GHz bastano per far letteralmente volare l’orologio. Ogni applicazione si apre in tempi brevissimi. Grazie al Play Store, possiamo scaricare TUTTE, e dico tutte (anche i giochi più disparati) le applicazioni. Ad esempio, ho scaricato, per curiosità, Hill Climb Racing, giusto per vedere se avevo letto bene. Certo, giocare con il watch non è proprio l’ideale, soprattutto per le dimensioni dello schermo. Però è per spiegare che è come avere con sé un secondo smartphone. È possibile anche installare il GPS.

All’inizio, non è facile usare lo smartwatch. Ci sono un sacco di menu e sottomenù che in base alla direzione in cui si trascina il dito, cambiano. Di default, quando si preme il tasto di lato, il display mostra l’orologio con annesse lancette (se scegliere il tema analogico) oppure i numeri (se scegliere il tema digitale).

Una volta apparso l’orologio, se si scorre a destra, si accede all’area notifiche. Se si scorre verso l’alto, si apre l’applicazione del meteo. Se verso il basso, invece, si può accedere a tre menu diversi. Il primo indica la data, il secondo è il menu che indica wi-fi, bluetooth, modalità aereo, e luminosità display, mentre il terzo è un contapassi. Da dal display che mostra l’orologio, scorriamo il dito a sinistra, accediamo all’area delle applicazioni. Tra le varie funzionalità, c’è il Quick SOS, che permette di comporre i numeri di emergenza con facilità, la rubrica, i messaggi, le impostazioni, il calendario, il browser, la galleria, il lettore musicale, la ricerca vocale ed in fondo, troviamo il Play Store. Imparare ad usarlo, non è stato molto semplice. Infatti, i menu non sono intuitivi, bisogna solo scorrere “a caso” i primi tempi per trovare i menù. Dopo un paio di ore di utilizzo, sono riuscito a ricordare come accedere ai vari menu.

Quando si utilizza, il play store e annesse applicazioni scaricate, bisogna tenere in mente di effettuare un’operazione. Mi spiego meglio con le due foto pubblicate qui sotto.

Di default, il display è settato come mostrato nella prima foto. Come vedere, la modalità full screen, taglia gli angoli, perché il playstore è settato in “quadrato”. Ciò succede anche alle app che vengono installate. Anche essere, subiscono il taglio degli angoli. Con la seconda foto, invece, la modalità si chiama “small screen”. In questo caso, l’area di visualizzazione risulta un po’ più piccola, ma si vede decisamente tutto. E tale impostazione si applica anche alle app che scaricate. Per settare il display, basta tenere premuto il tasto di accensione e cliccare sull’icona in alto che indica lo smartwatch con la scritta “full” o “small” in base alla modalità in cui lo state usando.

 

Batteria

Quanto dura la batteria? Dipende! Facendo dei vari test, con il wi-fi acceso, lo smartwatch può restare in standby per 2 giorni. Togliendo il wi-fi, l’autonomia aumenta di un solo giorno. Il watch, senza farne un uso intenso con display a a media luminosità, può arrivare tranquillamente a fine giornata.

Conclusioni

Per concludere la recensione, ricapitoliamo i punti salienti del nostro Domino DM368 Plus.

Pro

Qualità materiali;

Qualità audio;

Prestazioni;

Varietà sfondi e temi;

Leggerezza al polso

Contro

Praticità di utilizzo: serve del tempo prima di capire dove si trovano le funzioni, soprattutto quelle ad accesso rapido.

Il Domino DM368 Plus è acquistabile su Gearbest a 112 euro. Tuttavia, da oggi 12 luglio 2017, fino al 18 luglio, lo smartwatch è in offerta a 88 euro.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. Amante della formula uno e appassionato dell'occulto. Sono appassionato di oroscopo mi piace andare a vedere cosa dicono le stelle quotidianamente.