Dove vedere Arsenal-Manchester City: streaming gratis e diretta tv Premier League

 
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me

Oggi 1 gennaio alle ore 13.30 (le 12.30 locali) all’Emirates Stadium di Londra, si disputerà il match Arsenal-Manchester City valevole per la 21.a giornata di Premier League che vede in classifica i Gunners al quarto posto con 35 punti (una gara da recuperare), mentre i Citizens sono al comando con 50 punti. L’arbitro della sfida sarà Stuart Attwell di Nuneaton (contea del Warwickshire).

Arsenal-Manchester City, probabili formazioni

ARSENAL (4-2-3-1): Ramsdale; White, Holding, Gabriel, Tierney; Thomas, Xhaka; Saka, Odegaard, Martinelli; Lacazette. All. Arteta.

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Cancelo, Dias, Laporte, Zinchenko; De Bruyne, Fernandinho, Gundogan; Mahrez, Sterling, Bernardo Silva. All. Guardiola.

Dove vedere Arsenal-Manchester City in tv e streaming

Il match Arsenal-Manchester City (ore 13.30) sarà visibile su Sky Sport Uno (ch. 201 del decoder e  472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Football (ch.203) e Sky Sport 4K (ch.213), con collegamento a partire dalle ore 13.25: la telecronaca sarà a cura di Massimo Marianella.
Per gli abbonati di Sky la partita sarà a disposizione anche tramite Sky Go sui dispositivi mobili come smartphone e tablet, scaricabile sui principali market store e riservata ai titolari di abbonamento.

Inoltre la gara di Premier League, sarà trasmessa anche su Now Tv, piattaforma streaming di Sky, che consente di vedere anche le altre partite attraverso l’acquisizione di un ticket. Questa opzione è disponibile anche per i non abbonati a Sky che possono registrarsi al servizio.

28 agosto 2021, Manchester City-Arsenal 5-0:: gli highlights

Please follow and like us:
Pin Share
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Riva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *