Gli Scontati fanpage

“Gli Scontati, I Conosciuti”: fanpage musicale con 35000 iscritti

intopic.it feedelissimo.com  
 

Gli Scontati, I Conosciuti”: una fan page su Facebook dedicata interamente alla musica che conta quasi 35.000 iscritti.

Ne abbiamo parlato con Roberto Giuliani, fondatore ed amministratore della pagina.

Roberto Giuliani

Gli Scontati, I Conosciuti: La Storia della Fan page

Come nacque la community “Gli Scontati, I Conosciuti”?

Gli Scontati, I Conosciuti” è una Fan Page presente su Facebook; nasce nel Luglio 2009 e trae origine da una mia idea che, di lì a breve, coinvolse altri 6 ultraquarantenni di Chieti, amici nella vita, ma soprattutto, uniti dalla stessa grande passione per la Musica. Con alcuni di loro, diversi anni prima, ero stato in tutti i palasport d’Italia ad ascoltare i nostri idoli (Genesis, Pink Floyd, Weather Report, Talking Heads, King Crimson ecc ecc.) ed era giunto il momento di condividere, attraverso Facebook, i nostri gusti musicali… le nostre “storie”. Ricordo che, all’epoca, non vi erano pagine simili alla nostra; devo ammettere che, modestamente, l’iniziativa spianò la strada ad un nuovo modo di comunicare cultura su un social, senza scrivere nulla, senza eccessive didascalie, per intenderci…

 

Come mai fu scelto questo nome così particolare?

Innanzitutto va detto che il  nome, seppur poco orecchiabile, fu ritenuto dai più, molto originale. In effetti, esso ci portò anche fortuna tanto che, l’inaspettato e repentino crescere dei Fan, ci sorprese piacevolmente, ma ci impedì, a quel punto, di “rinominare” la community. Esso non contiene la parola musica e ciò, ancora oggi, penso che susciti una sorta di curiosità, di ricerca mirata, una “specificità del settore”. All’epoca, postavamo un solo videoclip al giorno di un brano tratto da un cd evergreen, senza tempo… Di qui il nome “scontato e conosciuto”.

 

Gli Scontati, I Conosciuti: un crescendo esponenziale

Non dev’essere stato facile arrivare a superare i trentamila iscritti alla pagina Facebook…

No, tuttavia, come detto, molti utenti FB colsero da subito l’originalità del nostro “profilo pubblico”, sebbene il postare esclusivamente musica, per noi, fosse la cosa più comunicativa e semplice da fare. Ricordo che in pochi mesi si iscrissero alla pagina circa 8.000 persone; tra questi notissimi musicisti di caratura internazionale quali Stanley Clarke, Pat Metheny, Lars Danielsson e Jerry Marotta, per non parlare dei numerosissimi musicisti italiani che sposarono il nostro progetto. Oggi sono fan di GSIC anche altri personaggi davvero prestigiosi che, seppur indirettamente, si occupano di Musica… Tra gli altri, mi piace ricordare, il critico/conduttore Carlo Massarini e fotografi storici come Guido Harari ed Armando Gallo.

 

Gli Scontati, I Conosciuti: Gli intenti

Quali erano gli intenti dei fondatori?

Le intenzioni, i presupposti di allora, sono quelli di oggi. Sebbene interagire con della buona musica rappresenti un piacevole hobby, infatti, penso che l’essere propositivi al cospetto di oltre 34.000 Fan, sia oltremodo determinante. Esserlo vuol dire “partecipare”, organizzare live, collaborare in eventi eccellenti, parlare di arte, di fotografia e, soprattutto, impegnarsi nel sociale. In tutti i casi, l’ultimo dei nostri obiettivi è quello di essere esclusivamente dei deejay (oltretutto anziani) davanti ad una tastiera; per quello c’è YouTube.

 

“Gli Scontati, I Conosciuti” e solidarietà: un binomio che va avanti nel tempo.

Quante e quali iniziative avete supportato?

Lo accennavo prima e la ringrazio per la domanda. Ritengo che impegnarsi nel sociale e fare della “fattiva” e “diretta” solidarietà rientri in quella volontà del “fare” a cui accennavo prima e, quindi, quella di essere propositivi. Infatti, se la Pagina FB deve essere una vetrina, una cassa di risonanza per eventi importanti, deve, inoltre e, direi, prioritariamente, cercare di coinvolgere i Fan in iniziative benefiche.

Lo abbiamo fatto due volte su scala nazionale e, sebbene si siano registrati degli enormi successi in termini di partecipazione, devo dire che sono francamente poche, ma l’essere credibili su Facebook è difficile, salvo, come abbiamo fatto noi, comprovare il risultato raggiunto. In merito, ricordo con commozione, alcune raccolte fondi con iniziative legate ovviamente alla musica, quali ad esempio, il dar vita a corsi di musicoterapia per dei bambini meno fortunati o, sostenere dei seminari di teatro per ragazzi con sindrome down attraverso il ricavato di una nostra t-shirt “celebrativa”.

 

Gli Scontati, I Conosciuti: Gli eventi

So che siete stati partner anche di eventi prestigiosi. Ce ne potete parlare?

Sì, attesa la nostra prerogativa qualitativa e non numerica, abbiamo orgogliosamente collaborato ed organizzato diversi eventi live… Su tutti, i concerti di Ryuichi Sakamoto, dei Crimson Projekct, di David Sylvian, degli Stick Men… Ma anche della bravissima Pilar, che invitammo un 8 marzo di alcuni anni fa. Tra gli ultimi impegni, c’è da rimarcare la collaborazione in termini di comunicazione con il Teate Winter Festival, giunto alla sua terza edizione e, soprattutto, con Pescara Jazz, senza dubbio uno dei Festival più longevi ed apprezzati in Europa e nel Mondo con un cartellone sempre prestigiosissimo. In tal senso, concedetemi di ringraziare pubblicamente il M° Angelo Valori, Presidente dell’Ente Manifestazioni Pescaresi che si è fidato di noi e ci concede il lusso di promuovere il Festival mediante una sorta di “esclusiva social”, di cui siamo orgogliosi.

 

Gli Scontati, I Conosciuti:Il futuro

Tra poco arriverà il decennale della pagina… Sono in previsione festeggiamenti?

Sinceramente, oltre che l’organizzazione di una mega festa GSIC aperta a tutti i Fan che ci seguono da ogni parte del mondo, ho un mio sogno del cassetto: quello di autoprodurre dei cd con delle “Playlist GSIC” (tipo Montecarlo Night), che rispecchino il trend musicale della Pagina. Relativamente a questo aspetto, importantissimo, ci terrei a precisare che io, e tutto lo Staff che ringrazio, pur postando esclusivamente dei video, pensiamo di fare cosa gradita a tutti coloro che accostano il termine “musica” ad un linguaggio culturale universale, senza tempo. Il Jazz anni trenta ha, quindi, la stessa valenza della “Musica Sperimentale”. Tra queste due forme d’espressione, c’è il grande Rock, con le sue innumerevoli sfaccettature, c’è la grande Musica d’autore, c’è, insomma… “l’altra Musica” che, forse, ci contraddistingue.

 

Progetti futuri?

Abbiamo appena terminato la collaborazione, per il terzo anno consecutivo,  con Pescara Jazz. Penso sia giunta l’ora di organizzare una nuova iniziativa solidale da farsi, magari, per il prossimo Natale. Ci stiamo già lavorando sopra e non mancheremo di fornire news, già in autunno, sulla nostra “lavagna”.

 

Gli Scontati, I Conosciuti: I ringraziamenti

Chi sente di dover ringraziare?

Da ultimo, mi consenta di ringraziare ancora una volta l’intero staff GSIC nelle persone di Rosita, Mariella, Claudia, Ida, Bruno, Pierluigi, Anna, Paola e Barbara. Sono persone straordinarie prima che competenti; persone che “trasmettono” cultura da diverse parti d’Italia e che lasciano non solo la loro “firma” su ciascun post “mollato”, ma soprattutto il loro amore, il loro essere squadra. Hanno la mia stessa passione che con stima, affetto ed ammirazione, il mondo GSIC cerca di  comunicare agli altri. Grazie a tutti loro!

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Marco Vittoria