Eclissi di luna

Foto Gallery: ieri sera il fenomeno dell’eclissi di luna

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Ieri sera il fenomeno dell’eclissi di luna record per questo secolo

Ieri sera l’eclissi di luna ha incantato gli abitanti di metà del globo.

Milioni erano gli italiani con il capo rivolto verso il cielo in attesa già da qualche minuto prima che iniziasse il fenomeno naturale.

Molti osservatori e planetari sono rimasti aperti e hanno messo a disposizione del pubblico i propri mezzi per osservare la luna durante l’oscuramento.

Purtroppo qualcuno ha dovuto anche farne a meno a causa di avverse condizioni meteorologiche; per fortuna ai tempi di internet era facile trovare dirette in streaming su Facebook e su diversi siti nazionali e oltralpe.

Le eclissi di luna si avverano spesso ma quella di ieri sera, è stato detto dagli astronomi, è stata quella più importante del secolo.

La sua durata infatti ha superato i cento minuti ed è una cosa piuttosto insolita per tale fenomeno.

Molte persone di una certa età ieri sera hanno ripensato alla canzone  “Luna rossa” grande successo  napoletano del cantante degli anni ’50 Giorgio Consolini, interpretata successivamente  da tanti altri cantanti  e, per un istante,  hanno fatto un tuffo nel passato, rivivendo i magici momenti della giovinezza. Il brano musicale narra di un innamorato che vaga nella notte, aspettando invano che la sua bella ragazza si affacci al balcone mentre lui le canta la serenata e ne invoca l’amore.

Ebbene, al contrario, ieri sera la serenata ce l’ha fatta la luna vestendosi di rosso e facendosi ammirare da tanti spettatori  che hanno cercato i punti migliori per poterla vedere.

Un altro grande successo, tornando a tempi più recenti, potrebbe essere“Spunta la luna dal monte (Disamparados)” di Pierangelo Bertoli e Tazenda, che andò anche al festival di  Sanremo nel 1991.

Questo da un punto di vista romantico.

Diversa è la realtà scientifica.

Eclissi di luna: un po’ di scienza

Infatti, il fenomeno  si spiega perché i fotoni provenienti dalla luna attraversano l’atmosfera terrestre; le turbolenze nell’aria generano una diversa diffusione delle parttricelle (fotoni), per cui assumono diverse colorazioni

Se si osserva  una sorgente di luce posta verso l’orizzonte, ile componenti che tendono al blu sono respinte e/o  inviate in altra direzione, per cui alla fine prevale la componente rossa.

Vi mostriamo qui di seguito alcuni scatti del fotografo Vincenzo Fedecostante

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Marco Vittoria

Avatar