eclissi totale di luna

Eclissi totale di luna, il 21 gennaio l’unica del 2019

intopic.it feedelissimo.com  
 

Eclissi totale di luna, il 21 gennaio l’unica del 2019. La prossima si potrà ammirare a maggio 2021 (anche se ci saranno eclissi parziali)

Le prime ore del mattino di lunedì 21 gennaio, sarà possibile ammirare una splendida eclissi totale di luna prossima al perigeo, cioè alla distanza minima dalla Terra.

Una distanza minima di 357mila chilometri, contro i 384mila di distanza media. In Italia l’evento si è verificato lo scorso luglio.

Un fenomeno conosciuto come Superluna di sangue: il primo dettato proprio dalla vicinanza al nostro satellite, il secondo per il colore arancione-rossa che la caratterizza.

L’eclissi totale di luna sarà completamente visibile alle persone in Nord America, Sud America, Groenlandia, Islanda, Europa occidentale e Africa.

Uno spettacolo per cui vale la pena alzarsi presto vista la lunga attesa della prossima eclissi totale di luna

L’inizio dovrebbe essere intorno alla 3:36 con il primo contatto della Luna con il cono di penombra della Terra; alle 4:33, avverrà invece il primo contatto con l’ombra.

Da quel momento inizierà il processo verso la totalità dell’eclissi, prevista alle 6:12 del mattino, 5 minuti prima della “pienezza”.

L’eclissi totale di luna durerà circa 20 minuti e alle 6:43 inizierà la fase di uscita dal cono d’ombra.

Il meraviglioso fenomeno dell’eclissi totale di luna sarà visibile anche in Italia a occhio nudo e in totale sicurezza.

A differenze delle eclissi di sole, non sono necessari strumenti specifici; un binocolo o un piccolo telescopio saranno sufficienti per apprezzare più dettagli sulla superficie lunare.

Ma cosa sono le eclissi totali o parziali di luna e di sole?

Esse si verificano quando Sole, Terra e Luna si trovano perfettamente allineati fra loro.

In poche parole: a causa della posizione dei tre corpi celesti, il nostro pianeta oscura la Luna col suo cono di penombra/ombra, impedendo ai raggi solari di giungere direttamente sulla superficie del satellite.

Il colore rosso tipico dell’eclissi lunare è legato al fatto che i raggi solari che colpiscono la Luna sono quelli “filtrati” dall’atmosfera della Terra, che non riesce a bloccare la porzione rossa dello spettro elettromagnetico.

Il fenomeno avviene sempre in concomitanza del plenilunio perché è il periodo in cui si verifica dell’allineamento dei tre corpi celesti.

Un’eclissi lunare non avviene ogni mese (se ne contano 3/5 ogni anno) perché per verificarsi, totalmente o parzialmente, l’allineamento deve essere praticamente perfetto

I piani orbitali della Luna e della Terra infatti non coincidono e si incontrano in punti chiamati nodi.

In base alla vicinanza della Luna a questi nodi si avrà un’eclissi parziale, totale o l’assenza di eclissi, con una semplice luna piena.

L’eclissi totale di luna del 21 gennaio 2019 sarà l’ultima prima di una lunga attesa che terminerà nel 2021. Vediamo nel dettaglio le date anche di fenomeni di eclissi parziali (meteoweb.eu):

  • Lunare totale – 21 gennaio 2019
  • Eclissi lunare parziale – 16 luglio 2019
  • Solare anulare – 21 giugno 2020
  • Eclissi solare anulare – 10 giugno 2021
  • Solare parziale – 25 ottobre 2022
  • Lunare parziale – 23 ottobre 2023
  • Eclissi solare parziale – 29 marzo 2025
  • Lunare totale – 7 settembre 2025
  • Eclissi solare totale – 12 agosto 2026
  • Lunare parziale – 28 agosto 2026
  • Eclissi solare totale – 2 agosto 2027

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.