Il centro di distribuzione Amazon di San Salvo è ufficialmente operativo: è il decimo in Italia

Il centro di distribuzione Amazon di San Salvo è ufficialmente operativo: è il decimo in Italia

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

SAN SALVO (CH) – Il nuovo centro di distribuzione Amazon di San Salvo, in provincia di Chieti, è ufficialmente operativo: è il decimo in Italia. La struttura prevede la creazione di 1.000 posti di lavoro a tempo indeterminato entro i prossimi tre anni. Il nuovo centro di distribuzione ha ricevuto oggi il suo primo prodotto una guida di viaggio per Abruzzo e Molise.

“Siamo felici di confermare la nostra volontà di continuare ad investire nel Paese con l’apertura del nostro decimo centro di distribuzione in Italia”, ha commentato Lorenzo Barbo, Responsabile di Amazon Italia Logistica, che continua: “Abbiamo investito molto in questi dieci anni, raggiungendo oltre 14.000 dipendenti a tempo indeterminato a cui se ne aggiungeranno altri 3.000 entro la fine dell’anno in circa 60 siti in tutto il Paese. Sono orgoglioso di ricordare che offriamo a tutti i nostri dipendenti, sin dal Day One, un livello di retribuzione tra i più alti del settore oltre a un rilevante pacchetto di benefit, in un ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo. Il nostro impegno però non si esaurisce qui. Grazie al dialogo costante e costruttivo con le istituzioni locali, cerchiamo sempre di individuare iniziative che possano dare un supporto concreto al territorio. Questa volta siamo felici di sostenere la comunità locale con la donazione di un parco giochi inclusivo a San Salvo”. Con questa nuova apertura, Amazon espande ulteriormente la sua rete logistica per far fronte alla domanda crescente di ordini da parte dei clienti, ampliare l’offerta di prodotti e supportare al meglio le piccole e medie imprese che vendono su Amazon.it e si appoggiano al servizio “Logistica di Amazon”.

Il centro di distribuzione Amazon di San Salvo è ufficialmente operativo: è il decimo in Italia

“La pandemia ci ha dato la spinta per rivoluzionare completamente il nostro business e trasferisci interamente online”, afferma Roberto Cusimano, amministratore dell’azienda Gelopast, azienda rivenditrice di dolciumi e prodotti di pasticceria e gelateria, situata a Mosciano Sant’Angelo in provincia di Teramo. “Durante il periodo di lockdown le nostre vendite si sono fermate ma, nonostante questo, abbiamo avuto il coraggio di cambiare e di rinnovarci. Per noi Amazon è stato fondamentale perché ci ha permesso di ripartire, di rendere più dinamico il nostro lavoro e di acquisire nuove competenze digitali”. Amazon è da sempre molto attenta alle comunità in cui opera. Attraverso i programmi a sostegno della comunità, vengono supportate le scuole, gli ospedali e le associazioni no profit locali sulla base delle segnalazioni ricevute dalla comunità stessa e dai propri dipendenti. In occasione dell’apertura di questo centro di distribuzione, l’azienda donerà al comune di San Salvo un parco giochi inclusivo.

Il centro di distribuzione situato a San Salvo è dotato dell’avanzata tecnologia Amazon Robotics, l’ultima di una lunga serie di innovazioni introdotte da Amazon per supportare il lavoro svolto dagli operatori di magazzino, con un’attenzione particolare alla salute e al benessere dei dipendenti. San Salvo è quello che viene definito centro di distribuzione robotico: qui sono i robot a portare gli scaffali verso le postazioni di lavoro per consentire agli operatori di svolgere il proprio lavoro. Il nuovo sito di San Salvo ricopre un ruolo chiave all’interno della rete dei centri di distribuzione dell’azienda in cui i dipendenti prelevano, impacchettano e spediscono gli ordini che saranno poi consegnati ai clienti. I dipendenti sono assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24