Per Conte ora serve un Recovery di guerra

Il Movimento 5 Stelle in Europa “si fa valere”, parola di Conte

 

ROMA – Il Movimento 5 Stelle in Europa “si fa valere. Oggi dalla Commissione Occupazione e Affari sociali dell’Europarlamento è arrivato un primo via libera a una direttiva europea sul salario minimo. Sono stati accolti il contributo e gli stimoli del Movimento 5 Stelle, al fine di assicurare un livello minimo di protezione dei salari. Un passo in avanti per la riduzione delle disuguaglianze e per contrastare il dumping sociale”. Così il leader del M5S Giuseppe Conte.

“Intanto – aggiunge – al Senato va avanti l’iter della proposta del M5S sul salario minimo per aumentare gli stipendi dei lavoratori. Uno strumento che esiste in quasi tutta Europa e non in Italia, il Paese in cui negli ultimi 30 anni i salari si sono abbassati al contrario di quanto avviene altrove”.

Il Movimento 5 Stelle in Europa “si fa valere”, parola di Conte

Ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella “ha usato parole chiare, richiamando le Istituzioni a “combattere” il lavoro mal retribuito e lo sfruttamento. Noi non abbiamo bisogno di rispondere “presente” a questo appello, perché siamo sempre stati e continueremo ad essere in prima linea su questo fronte”, scrive Conte.

E conclude: “Fuori dalla bolla degli addetti ai lavori c’è una realtà fatta di tanti giovani che vanno avanti con stipendi ridotti a rimborso-spese che non permettono nessun progetto di vita o anche solo di comprare una casa o un’auto. C’è un esercito di lavoratori che guadagna ogni ora l’equivalente di quello che si spende per due o tre caffè. Noi ci siamo da sempre, ora tutti battano un colpo”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24