InPA lancia bandi per programmi formativi e di lavoro

InPA lancia bandi per programmi formativi e di lavoro

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – InPA lancia bandi per programmi formativi e di lavoro. Sono infatti in arrivo tirocini e dottorati. Il tirocinio si rivolge a studenti con età inferiore a 28 anni, il dottorato si rivolge a tutti i cittadini laureati fino a 29 anni, italiani o di uno degli Stati membri dell’Unione europea o gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia.

Tra l’altro, il Portale del reclutamento della Pubblica amministrazione ha recentemente avviato una collaborazione con i presidenti di Confcommercio Imprese per l’Italia e Confcommercio Professioni, Carlo Sangalli e Anna Rita Fioroni. Si allarga la platea di professionisti coinvolti nella rete del Portale del reclutamento “inPA”, per individuare e coinvolgere il maggior numero possibile di professionalità e alte specializzazioni nelle procedure indette dalle pubbliche amministrazioni per la selezione del personale necessario alla realizzazione dei progetti del Pnrr.

InPA lancia bandi per programmi formativi e di lavoro

“Sulla Pubblica amministrazione ho voluto procedere a colpi di strappi innovativi, non attraverso grandi riforme monstre difficili da attuare. Grazie all’articolo 10 del decreto legge 44/2021, uno strappo, ho sbloccato i concorsi pubblici, permettendo di mettere a bando in otto mesi 45mila posizioni. Ho realizzato il primo grande portale nazionale del reclutamento, inPA, in collaborazione con LinkedIn. Un altro strappo, che consente a ogni cittadino di candidarsi con un clic e alle amministrazioni di contare su una banca dati di 21 milioni di curricula”.

Così il ministro Renato Brunetta, che aggiunge: “inPA ha vinto il Premio Agenda digitale del Politecnico di Milano, battendo persino il green pass, perché inaugura una nuova cultura del reclutamento nella Pubblica amministrazione, una forma di apprendimento comparativo fondamentale. Invito tutti ad entrare su inPA. E spero che in futuro possa diventare anche lo strumento per accedere a eventuali posizioni all’estero”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24