Jim Morrison a Parigi: gli ultimi mesi di vita del cantante statunitense

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Jim Morrison arriva a Parigi l’11 marzo 1971. Il cantante dei Doors aveva deciso di prendersi una pausa dalla band per raggiungere la fidanzata Pamela nella capitale parigina e trascorrervi alcuni mesi. Ed è in questa città che il cantante e poeta statunitense verrà a mancare pochi mesi dopo, nel luglio dello stesso anno.

Jim Morrison arriva a Parigi

Jim Morrison arriva a Parigi l’11 marzo del 1971 per raggiungere la fidanzata Pamela Courson: è con lei che trascorrerà gli ultimi mesi di vita fino al tragico epilogo dell’estate. Dopo aver preso alloggio presso l’Hotel George’s i due si trasferiscono in un appartamento di Rue Beautreillis. Abitano al terzo piano di un palazzo del XIX secolo, nel quartiere di Saint Paul-Le Marais, ospiti della modella Elizabeth Lariviere.

L’intenzione di Jim era quella di dedicarsi alla poesia, anche se si portò con sé dagli Stati Uniti due pellicole dei suoi lungometraggi, compresa l’incompiuta Highway, che Morrison aveva intenzione di completare insieme alla regista Agnès Varda, conosciuta nel 1970 in Francia, e che frequenterà anche in questo periodo.

Jim e Pam a Parigi

Nel febbraio del 1971 la fidanzata Pamela aveva deciso di trasferirsi per qualche tempo nella capitale francese, grazie all’ospitalità offerta da amici e conoscenti. Jim la raggiunse il mese successivo, prima che uscisse l’ultimo disco disco dei Doors L.A. Woman. A Parigi Morrison scrive moltissimo: innumerevoli appunti, poesie e scritti vari sia in casa che lungo le vie della città.

All’inizio di aprile Jim inizia ad avere crisi d’asma e problemi di respirazione, forse dovuti all’abuso di alcool e fumo. Dietro consiglio dei medici decide di partire per un breve viaggio con un clima più favorevole e si rega insieme a Pam in Marocco. Dopo essere ritornati a Parigi e aver alloggiato alcuni giorni nell’albergo in cui aveva alloggiato anche Oscar Wilde i due ritornano nell’appartamento di Rue de Beautreillis.

50 ANNI FA LA MORTE DI JIM MORRISON/ Gli ultimi giorni del Re Lucertola

La morte 

In questo periodo conducono vite superate durante la giornata. Pam è solito andare in giro nei salotti di Parigi a caccia di eroina insieme ad un suo vecchio amico spacciatore di nome Jean de Breteuil. Jim invece preferisce andare in giro per bar e locali, come il Café de Flore, dove frequenta l’attrice e cantante Zouzou, ex fidanzata di Brian Jones dei Rolling Stones. Insieme a Varda e al suo compagno Alain Ronay Pam e Jim fecero un viaggio poco fuori Parigi, e qui possiamo vedere le ultime foto di Jim Morrison da vivo.

Il 2 luglio, Ronay dichiarò di aver salutato Jim per l’ultima volta nel pomeriggio: a suo dire non aveva un bello aspetto, era tossicitante e gonfio. Nella versione ufficiale Pam dichiarò che quella sera uscì con Jim per andare al cinema a vedere il film Notte senza fine. Qualche giorno dopo, nella notte tra il 3 e il 4 luglio Jim morì, nella vasca da bagno. Inutili i tentativi di Pam di chiamare i soccorsi il mattino seguente.

Negli anni tante sono state le illazioni sulla morte di Jim Morrison. Jacques Rochard ha pubblicato un libro, Jim Morrison Vivo, destinato ad avere molto successo ma privo di elementi concreti se non la parola dell’autore. Insieme a teorie strampalate sulla sua non morte, di Jim resta il mito e la leggenda di cantante e poeta maledetto che alla fine si è autodistrutto.

Autore dell'articolo: Alessio Bardelli