L’essere (mentalmente) in partita basta per ottenere il miglior Muriel

Condividi su:

 

Luis Muriel fino ad ora ha disputato una stagione dove sembrava l’ombra di quel giocatore che l’anno scorso aveva realizzato la bellezza di 22 goal. Ieri sera il colombiano è stato protagonista con due goal, dimostrando anche la capacità di sfruttare gli spazi offensivi e al tempo stesso garantire una buona intesa con Koopmeiners e Ruslan Malinovskyi. Tutti aspetti da considerare, ma il fattore che lo ha contraddistinto stato principalmente: la presenza concreta in partita. Vedere finalmente un Muriel in partita è assai fondamentale, visto che molte volte il ragazzo ha peccato sul piano della concentrazione.

Se il numero 9 è in fiducia e soprattutto presenta ancora quella fame di voler essere il migliore la davanti, tutto il resto viene da sé: l’essere (di base) in partita, analizzando il potenziale del ragazzo, basta per ottenere il miglior Muriel di sempre. Rinascita? Solo il campo lo certificherà, ma con un Luis così l’Atalanta può ritrovare ad avere ancora più fiducia per il campionato (oltre all’Europa League).

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24