Juventus

Juventus: le pagelle di Empoli

 

Riepilogo del match

La partita di ieri tra Juventus ed Empoli, ha dimostrato per l’ennesima volta come dopo una gara di Champions League, quando si affrontano squadre di seconda fascia, i bianconeri siano poco concentrati e meno affamati del solito. In questo modo i rischi di essere sconfitti, o di incorrere nella classica figuraccia, aumentano in maniera vertiginosa. Dopo un primo tempo dove i toscani hanno dato sfoggio di grande forza fisica, e di un gioco votato al contropiede rapido e ficcante, la Juventus è venuta fuori mettendo insieme una serie di occasioni anche importanti, ma derivanti da un gioco comunque confusionario e che si è trascinato macchinosamente per tutto l’arco della gara. Esclusa qualche fiammata del singolo campione, questo è stato il leitmotiv della gara di ieri pomeriggio al Castellani, conclusasi poi con il risultato di 1-2 grazie ad una magia del fenomeno Cristiano Ronaldo.

Le pagelle

SZCZESNY 6: sulla sassata di Caputo non può nulla

DE SCIGLIO 6: al rientro dopo un lungo periodo, parte in sordina, ma cresce alla distanza

RUGANI 6: sostituisce Chiellini (compito non facile), eppure dietro sembra il più reattivo

BONUCCI 6: senza Chiellini è sempre un po’ meno sicuro

ALEX SANDRO 6: tocca tanti palloni, spinge con qualità e continuità. Commette però parecchi errori

BENTANCUR 5.5: Da mezzala non convince. Molto meglio quando deve limitarsi a coprire la difesa

PJANIC 6.5: meno brillante del solito, la traversa gli nega un gran gol

MATUIDI 6: Corre tanto come sempre, ma fatica parecchio. Non si spegne mai e viene fuori alla distanza

BERNARDESCHI 5: Nel primo tempo è inesistente, parte da titolare e spreca malamente l’occasione (21′ s.t. CUADRADO 6: entra subito in partita, dà maggiore equilibrio e qualità)

RONALDO 7.5: resta un pò defilato, poi accende la luce e cambia la musica. Prima il rigore, poi un gol di pregevolissima fattura

DYBALA 6.5: un pallone sparato in tribuna col destro descrive il suo primo tempo. Nella ripresa cambia marcia. Prima la magia che porta Pjanic a colpire la traversa, poi subisce il fallo da rigore, si conferma decisivo giocando da attaccante puro

All. ALLEGRI 6,5: Nell’intervallo si fa sentire e la Juventus riparte. I bianconeri cambiano marcia e ribaltano la partita grazie alla coppia Dybala-Ronaldo. Una vittoria pesante, in un adi quelle gare che il mister livornese ama definire “sporche”

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24