musicista aggredito da Sorgentone

La parola al musicista aggredito da Sorgentone

intopic.it feedelissimo.com  

Rompe il silenzio Mirko Dettori, il musicista aggredito da Sorgentone

Mirko Dettori, il musicista aggredito da Antonio Sorgentone la scorsa settimana in un locale al Pigneto, racconta la sua versione degli accadimenti di quella sera.

Ero invitato a una sera di gala in un Jazz Club. Eravamo quasi tutti colleghi, tra musicisti, performer e personaggi della scena vintage romana“, riferisce l’artista bresciano. Dettori si trova seduto vicino ad Antonio Sorgentone, per il quale non ha una grande stima. A quanto pare, infatti, tra i due ci sono vecchi dissidi. Tuttavia nulla che facesse presagire un tale accadimento.

Il racconto del musicista aggredito da Sorgentone: “Improvvisamente estrae un coltello

L’ho salutato, giusto un ciao e lui mi ha risposto che non avevamo niente da dirci. Vola qualche parolaccia, senza neanche alzare la voce. Gli spiego che non pensavo di fargli torto a salutarlo“. Qualche secondo dopo, la situazione precipita. “Lui mi guarda e mi dice ‘guarda che t’ammazzo’. Improvvisamente estrae un coltello. Cerca di colpirmi in tutte le direzioni. Io mi scanso indietro. Partono altri colpi. Scappo di qualche passo, poi sento il sangue caldo sulla gamba sinistra“.

I soccorsi

Nel frattempo un amico di Dettori si lancia su Sorgentone ed inizia ad urlare, impedendogli di colpire nuovamente il musicista.
Riesco a camminare, evidentemente non mi ha reciso un tendine“, riferisce Dettori. “Vado in bagno e mi sdraio per rallentare il sangue. L’arteria femorale è molto vicina al punto colpito e temo di dissanguarmi. Chiedo di chiamare l’ambulanza e di portarmi ghiaccio e stracci. Vengo assistito da amiche medico presenti tra gli invitati. Non zampilla, significa che non ha preso l’arteria. Capisco di essere salvo“.

Dopo l’accaduto Sorgentone è stato irreperibile per quasi due giorni

L’artista ha asserito che Sorgentone è scappato subito dopo averlo accoltellato. Il vincitore di Italia’s Got Talent è stato poi irreperibile per circa 36 ore prima di consegnarsi alla polizia insieme al suo avvocato: è stato denunciato a piede libero per lesioni.

Credo che non sia Rock’n’Roll a 39 anni girare armato – ha concluso Dettori – Né tantomeno lo è accoltellare la gente. Mi dispiace davvero che un musicista, esponente di un genere che amo e che suono, con cui ho condiviso il camerino e la scena, abbia compiuto un gesto tanto grave e ingiustificabile“.

Per l’artista, infatti, il motivo della reazione sconsiderata di Sorgentone non dipende da nessuna provocazione né da una possibile competizione musicale. Dettori riferisce, inoltre, di aver preso le distanze dal musicista proprio a causa dei suoi comportamenti insensati.

Fonte Immagine: Caffeina Magazine

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Maria D'Argento

Avatar