L’Atalanta deve pensare partita dopo partita: classifica corta e aspettative bipolari

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Avete presente il concetto “pensare partita dopo partita”? Ecco, mai come in questo caso l’Atalanta si ritrova in una situazione di questo tipo quando si tratta di obiettivi stagionali. Già, perché davanti ad una classifica dove la distanza tra il quarto posto della Juventus e il settimo della Lazio ci sono soltanto 4 punti, e di conseguenza impossibile fare valutazioni certe su dove può arrivare la Dea di Gasperini.

Certo, l’obiettivo è la Champions League, ma è un dato di fatto parlare di bipolarità quando si tratta di umore, entusiasmo e aspettative: una vittoria fa parlare di scudetto, mentre una sconfitta tende ad accontentarsi anche della Conference. Ovviamente serve equilibrio, perché come l’Atalanta arranca lo fanno anche le sue dirette concorrenti. Facendo qualche paragone storico, ci si trova in una situazione simile a quella del 2018/2019: annata dove si decise tutto all’ultima giornata visto il campionato combattivo. I nerazzurri avranno certezze a 4 partite dalla fine (e occhio all’Europa League).

Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo