Lazio-Napoli 0-0: la cronaca

Condividi su:

 

ROMA – Lazio-Napoli finisce 0-0. Questo il responso del posticipo di campionato giocatosi oggi pomeriggio allo stadio Olimpico di Roma. Ecco la cronaca. Al 10′ Di Lorenzo stende Castellanos, qualche protesta ma per Orsato si può proseguire. All’11’ ci prova Cataldi con un destro su calcio piazzato e la sfera termina alta sopra la traversa. Due minuti più tardi si fa sotto Isaksen che, ben imbeccato da Luis Alberto, ‘spara’ con il sinistro: pallone alle stelle. 15′ Giunti al quarto d’ora, siamo sempre fermi sul pareggio a occhiali. Le due squadre non si stanno facendo male. Né la Lazio né il Napoli regalano troppo spazio. Il risultato è un match finora avaro di emozioni.

Gli appassionati, seppur apprezzino la maestria tattica in campo, iniziano a desiderare quei momenti scintillanti che rendono il calcio uno sport così amato. Al 30′ c’è un tentativo di Zielinski dall’esterno dell’area, ma la retroguardia biancoceleste non si fa trovare impreparata. Il campo si è trasformato in una scacchiera, con gli allenatori che muovono i pezzi con attenzione e precisione. Le due squadre sembrano rispettarsi reciprocamente, evitando errori fatali che potrebbero aprire spiragli per l’avversario. Anche al 34′ il direttore di gara ritiene che non ci sia bisogno di intervenire, e quindi lascia proseguire dopo un contatto in area tra Castellanos e Ostigard. Sia la Lazio che il Napoli si dimostrano capaci di coniugare talento individuale con organizzazione tattica.

Lazio-Napoli 0-0: la cronaca

L’assenza di spazi concessi all’avversario è stata oggi evidente sin dalle prime battute. L’incontro tra biancocelesti e azzurri è l’esempio lampante di un confronto dove entrambe le compagini si affrontano con cautela, regalando una prestazione tattica che finora ha tenuto gli spettatori sulle spine. Si va all’intervallo sul punteggio di 0-0 e senza recupero. E’ una partita non esemplare sia come bellezza sia come condotta. Va comunque ricordato che Sarri e Mazzarri schierano giocatori di talento che possono cambiare le sorti del match in un attimo, rendendo ogni azione un potenziale spunto per colpi di scena straordinari.

Nella ripresa un brivido: al 2′ la Lazio passa in vantaggio con una gran rovesciata di Castellanos, anzi no, perché c’è un fuorigioco segnalato dal Var. Al 12′ si fa male Provedel dopo uno scontro con Juan Jesus, ma fortunatamente non è niente di grave e il portiere rientra in campo. Al 16′ Luis Alberto incoccia ma spedisce sul fondo. Al 21′ c’è un mancino di Cataldi dall’esterno dell’area, ma la palla non inquadra per poco lo specchio della porta. La partita termina dopo 6 minuti di recupero, con nessuna delle due formazioni che è riuscita a prevalere sull’altra.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24