Lo strapotere dell'anticiclone Zeus oltre al sole porta nebbie, smog e pure una strana neve

Lo strapotere dell’anticiclone Zeus oltre al sole porta nebbie, smog e pure una strana neve

Condividi su:

 

ROMA – Il super anticiclone africano Zeus continua indisturbato a dettar legge non solo in Italia, ma anche su quasi tutto il continente europeo. E siamo arrivati al giro di boa dell’inverno. Un inverno decisamente sottotono a parte qualche breve parentesi. Antonio Sanò, fondatore del sito Internet www.iLMeteo.it per non essere monotono nel comunicare le previsioni per i prossimi giorni, quasi una fotocopia dell’altro, si sofferma su quattro aspetti importanti e in gran parte negativi provocati dalla presenza dell’anticiclone.

Partiamo da quello positivo, ovvero il sole. Nei prossimi giorni il cielo si presenterà piuttosto sereno o poco nuvoloso, specie da venerdì e per tutto il primo weekend di febbraio con temperature piacevoli e fino a 15-17°C di giorno al Centro-Sud e anche in montagna. Il primo aspetto negativo invece è la nebbia che sulla Pianura Padana si presenterà fitta al mattino e in alcuni casi anche persistente, mantenendo così le temperature piuttosto basse e di pochi gradi sopra lo zero.

Lo strapotere dell’anticiclone Zeus oltre al sole porta nebbie, smog e pure una strana neve

L’altro aspetto da non sottovalutare, anche perché ne va della nostra salute, è l’inquinamento causato dall’accumulo di polveri sottili (inquinamento dovuto a gas di scarico delle macchine, riscaldamento, industrie etc) nei bassi strati con conseguente peggioramento della qualità dell’aria in particolare intorno alle grandi aree urbane e non solo dove permarrà la nebbia. Le grandi città del Nord si troveranno a respirare aria avvelenata per molti giorni. Infine, l’ultimo aspetto, affascinante ma decisamente strano, è la neve. Strano perchè ci troviamo in regime anticiclonico con un cielo sereno o poco nuvoloso. E allora perchè nevica su alcune zone?

Questo fenomeno si verifica quando le temperature fortemente sotto lo zero (fino a -4°C sulla Pianura Padana) permettono alla nebbia di congelarsi e trasformarsi in piccoli aghi di ghiaccio che sembrando neve, si depositano al suolo imbiancando il paesaggio. Questo fenomeno si è intravisto in Emilia (parmense) ma anche sul veronese e sul padovano. L’anticiclone africano Zeus continuerà a tenere le redini del tempo almeno fino al 10 febbraio, dopo di che potrebbe arrivare una perturbazione atlantica, pronta a rovinare il giorno di Carnevale (domenica 11).

NEL DETTAGLIO

Mercoledì 31. Al nord: tra nebbie e nubi irregolari. Al centro: cielo irregolarmente nuvoloso. Al sud: cielo a tratti nuvoloso.

Giovedì 1. Al nord: tante nubi, meno nebbie. Al centro: cielo via via più coperto. Al sud: nubi irregolari.

Venerdì 2. Al nord: cielo poco nuvoloso salvo nebbie. Al centro: tutto sole e clima piacevole. Al sud: soleggiato e mite.

Tendenza: weekend con tantissimo sole e nebbie in Pianura Padana.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24