Maurizio Costanzo: cosa farà su Iris?

Maurizio Costanzo è, ancora oggi, un personaggio molto attivo nella televisione italiana e recentemente è tornato con lo storico Maurizio Costanzo Show su Canale 5. Ma non finisce qui per il conduttore baffuto. Infatti, il marito di Maria De Filippi porterà per una sera il suo talk show su Iris, altro canale Mediaset, per celebrare i 10 anni dell’emittente. Quali saranno gli ospiti di questa puntata speciale del Maurizio Costanzo Show? Di cosa si parlerà? Lo scoprirete leggendo questo articolo.

Puntata speciale del Maurizio Costanzo Show su Iris

Lo storico talk show, nato nel lontano 1982 ed in onda attualmente su Canale 5, si sposterà eccezionalmente in prima serata su Iris per una puntata speciale. Si celebreranno i primi 10 anni del canale 22 di Mediaset in cui vanno in onda di solito i film impegnati italiani ed internazionali.

Per l’occasione, Costanzo inviterà in studio attori del calibro di Barbara Bouchet, Barbara De Rossi, Giuliana De Sio, Eleonora Giorgi e Sandra Milo. Ci sarà anche un omaggio a Paolo Villaggio e, perciò, sarà ospite il figlio Piero. Questa puntata speciale, si chiuderà con un’intervista a Gina Lollobrigida. Questo speciale andrà in onda giovedì 30 novembre in prima serata su Iris, canale 22 del digitale terrestre.

Le parole del giornalista-conduttore

Costanzo ha anche rilasciato anche un commento in merito a questa puntata speciale del suo longevo programma: “Mi lusinga festeggiare Iris, rete coraggiosa e competente, con attrici che hanno lavorato con registi del calibro di Federico Fellini, Pietro Germi, Martin Scorsese e attori come Kirk Douglas, Frank Sinatra, Humphrey Bogart, Rock Hudson, Marcello Mastroianni, Alberto Sordi, Massimo Troisi e Paolo Villaggio. A proposito di Villaggio non dimentico un suo monologo a Genova, nel teatrino di Piazza Marsala. Fu Luigi Squarzina, regista e co-direttore del Teatro Stabile di Genova a segnalarmi la presenza di questo curioso personaggio. Ci parlai dopo lo spettacolo e lo convinsi a venire in un cabaret del quale mi occupavo. Di lì alla tv il passo fu breve”.

Via