Spalletti è un fiume in piena

Napoli da sogno…scudetto. Le parole di Spalletti

 

Luciano Spalletti e il Napoli chiudono il 2022 da leader indiscussi della classifica di Serie A e il mister ha solo parole al miele per i suoi giocatori: “Tutte le vittorie sono sofferte, i 15 minuti finali di questa sera sottolineano come niente sia stato scontato di quello fatto fin qui. Devo ringraziare i ragazzi per tutte le vittorie che ci hanno fatto gioire, hanno fatto una prima parte di campionato stratosferica, si sono impegnati tutti, siamo un gruppo bellissimo. Con questo stadio è facile andare a trovare l’esaltazione e fare il numero in più. Poi abbiamo alleggerito pensando che fosse finita, ma non è mai finito niente, perché con 27-28 giocatori c’è sempre la possibilità di cambiare le cose, se non tieni i ritmi alti. Se fa notizia un mezzo inciampo di Kim significa che è un marziano che non ha sbagliato mai niente fino a qui. Le ha giocate tutte dalla prima all’ultima, quindi ci sta”.

Spalletti esalta il gruppo Napoli

Luciano Spalletti nelle sue dichiarazioni fa riferimento alla forza del gruppo Napoli e alla disponibilità di tutta la rosa a disposizione: “Per mentalità e disponibilità sono eccezionali, poi hanno un’età per cui diventa facile stimolarli. Se avessi cambiato tutti avrebbero tutti fatto una grande partita, perché la partecipazione emotiva c’è sempre, anche in panchina. Il mio lavoro è facilitato, perché tutti accettano di giocare a volte 30′, a volte 60′. Non hanno mai il musino di chi non è soddisfatto, abbiamo dei ragazzi molto seri. Meret? Ha fatto un grandissimo intervento su Deulofeu sullo 0-0, ha letto sempre bene quando uscire e quando tornare indietro. Avversarie? Ce ne sono sei e sono tutte vicinissime, bastano due partite, pochi minuti per riuscire ad avere problemi. Quello che è successo stasera ci deve insegnare, perché finora non era mai successo”.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano