Spalletti dopo l’Empoli: “E’ l’anno del Napoli? A me non fa ne caldo ne freddo…”

 

Il Napoli di Spalletti vince anche contro l’Empoli in una partita diventata improvvisamente più complicata del previsto. A sbloccare un match diventato difficile è servito un calcio di rigore, poi trasformato da Lozano. Ma dopo tante partite giocate alla grande, nel turno infrasettimanale di una parte di stagione intensa ci può stare, eccome se ci può stare, specialmente se poi la vittoria è comunque arrivata.

Le parole di Spalletti

Cominciamo dalla fine, dall’ultima parte delle dichiarazioni di Luciano Spalletti nel post partita contro l’Empoli. Ecco le dichiarazioni di Spalletti: “Questo è l’anno del Napoli? A me non fa ne caldo ne freddo, bisogna distinguere chi ti vuole mettere più in alto possibile ad arte per sentire il tonfo di quando cadi o perdi. Ma saremo pronti anche a questo, fa parte della forza e della mentalità della nostra squadra”. Riprendiamo poi le parole di Spalletti riguardo la partita diventata difficile contro un buonissimo Empoli: “Abbiamo fatto tantissimi cross, siamo arrivati ad imbucare la palla tantissime volte. Anche se non siamo stati troppo precisi. Diventa difficile avere supremazia, quando loro fanno una grandissima partita di sacrificio. Sosta? C’è per tutti, non si può fare diversamente. Come quando mi dicono se è meglio far giocare uno o l’altro: son calcoli che a volte si equivalgono. Per me son bravi tutti e due, poi magari decido di far giocare uno piuttosto che un altro per un dettaglio che non fa la differenza. E spesso vengo smentito, perché chi entra fa meglio!. Signori e signore: Luciano Spalletti.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano