Perché Belotti può essere definito un giocatore da Atalanta (tra statistiche e prestazioni)

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Duvan Zapata potrebbe partire, e l’Atalanta è alla ricerca di un centravanti che possa reggere l’attacco nerazzurro (compensando o migliorando il rendimento precedente). C’è Abraham, ma soprattutto l’attaccante del Torino Andrea Belotti: trascinatore della squadra granata. Nonostante ciò, la scelta di puntare sul “gallo” è stata messa in discussione, specialmente su quello che può dare alla società bergamasca. Ecco perché lo stesso Belotti può essere definito un giocatore da Atalanta.

Belotti-Atalanta, cosa ha da offrire il centravanti granata?

Questione statistiche: da quando veste la maglia del Torino, Belotti ha una media di 13 goal fatti a stagione. Al dettaglio: 2015/2016 12 goal in 35 presenze (la maggior parte realizzata nel girone di ritorno); 2016/2017 ben 26 reti con Mihajlovic che giocava all’attacco; 2017/2018 e 2018/2019 con Mazzarri 10 e 15 reti (in un contesto dove faceva tutto tranne che stare in attacco e fare il centravanti); 2019/2020 16 realizzazioni nonostante un Toro in caduta libera; 2020/2021 stessa situazione, ma con 13 reti. Contando che il ragazzo ha dovuto sempre portare la squadra sulla spalle. Senza di lui sarebbe stata retrocessione sicura.

Il Torino in ansia per Belotti e il suo ginocchio

Tecnicamente stiamo parlando di un centravanti fisico e soprattutto dinamico durante la fase di costruzione: cosa apprezzata all’interno dello schema di Gasperini. E’ stato sempre nel vivo del gioco, e se con poco è riuscito a tirare fuori determinati numeri/prestazioni, con dietro una squadra tanto solida quanto grande come l’Atalanta può fare veramente grandi cose. Tutto molto interessante, ma in Champions League? Tutto verrà da sé nel momento in cui metterà i primi mattoncini offensivi (proprio come è stato per Duvan Zapata). Il costo di Belotti si aggira intorno ai 25 milioni di euro: una cifra possibile grazie all’incasso dalla cessione del colombiano. Ovviamente situazione da valutare, però se l’Atalanta è decisa a puntare sul numero 9 granata c’è una base fondata.

 

Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo