Putin ordina allerta difesa nucleare

Putin firma il decreto sul pagamento del gas in rubli

 

ROMA – Vladimir Putin firma il decreto presidenziale sul pagamento del gas in rubli, relativamente alle regole del commercio di gas naturale russo con i cosiddetti Paesi ostili. Lo ha comunicato lo stesso leader russo, aggiungendo che entrerà in vigore da domani, venerdì 1° aprile.

I Paesi occidentali dovranno aprire un conto in rubli presso le banche russe per pagare il gas in rubli, ha affermato Putin, secondo quanto riporta la Tass, sottolineando che il pagamento del gas in rubli è un passo verso la sovranità finanziaria della Russia.

Putin firma il decreto sul pagamento del gas in rubli

Inoltre il presidente russo ha firmato un decreto sulla coscrizione primaverile per “effettuare dal 1 aprile al 15 luglio 2022, la coscrizione di cittadini russi di età compresa tra 18 e 27 anni che non sono nella riserva (…), per un totale di 134.500 persone”, si legge nel testo del documento pubblicato sul portale Internet ufficiale di informazioni legali, come riporta l’agenzia russa Ria Novosti.

Intanto il premier Mario Draghi, alla conferenza alla Stampa Estera, ha detto: “Se Putin ha cambiato atteggiamento da quando è iniziata la guerra? La risposta è complessa. Credo di aver notato un cambiamento, ma sono cauto nell’interpretazione” di questi “segni perché la situazione è in evoluzione. Credo di aver notato un cambiamento nei toni, ma non potrei dire se sia vero, in una telefonata di 40 minuti è difficile capire”. Ad un giornalista che gli ha chiesto se durante la chiamata di ieri Putin gli sia sembrato non bene informato, Draghi ha risposto: “Non si capisce da una telefonata”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24