Spiagge, Cna Balneari: “Soddisfatti dalla risposta del Governo alla Commissione europea”

Condividi su:

 

ROMA – La Cna Balneari esprime soddisfazione per la risposta del Governo alle osservazioni formulate dalla Commissione europea con il parere motivato sul tema delle concessioni balneari italiane.

“Ora – prosegue Cna Balneari – è necessario definire i criteri per determinare la sussistenza della risorsa alla luce dei dati della mappatura che, attraverso le conclusioni del tavolo tecnico sulle concessioni, ha evidenziato un ampio margine di disponibilità per nuove iniziative imprenditoriali e continuità per le attuali concessioni. Presupposti, questi, per poter procedere all’adozione dei provvedimenti normativi di riordino del settore, fondamentali per dare certezze sul futuro a un comparto costituito da 30mila imprese e per chiudere una vertenza aperta da troppo tempo con l’Europa”, conclude la Cna.

Spiagge, Cna Balneari: “Soddisfatti dalla risposta del Governo alla Commissione europea”

Dunque, come detto, la Cna Balneari ha voluto manifestare contentezza per la reazione del Governo alle annotazioni avanzate dalla Commissione europea mediante il parere motivato che concerne le concessioni balneari italiane. E questo è un risultato di sicuro molto importante.

Per la confederazione, insomma, occorre stabilire i parametri per valutare l’esistenza della risorsa in base ai dati emersi dalla mappatura che, tramite le conclusioni del tavolo tecnico sulle concessioni, ha mostrato una vasta disponibilità per nuove iniziative imprenditoriali e una continuità per le concessioni attuali.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24