Checco Zalone fa record con Tolo Tolo

Tolo Tolo, Checco Zalone fa il record d’incassi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Tolo Tolo esce nelle sale e batte i record di Quo Vado? Quasi 8,7 milioni di euro infatti contro i 7.3 del precedente film di Checco Zalone che questa volta si cimenta nella regia. Tolo Tolo si consacra il film con il maggior incasso di sempre nella storia del cinema italiano nelle prime 24 ore di programmazione.

Tolo Tolo, il nuovo film di Zalone: è record

Zalone segna un altro gol. E’ decisamente andato a segno il tiro del Checco nazionale, con il suo Tolo Tolo batte i record e porta al cinema adulti e bambini, come di rito nella serata di Capodanno. Grande soddisfazione del produttore Pietro Valsecchi che commenta: “Un risultato incredibile che mi rende ancora più felice perché premia l’opera prima di Checco come regista, una scommessa vinta non solo per gli incassi ma anche per la riuscita del film, che ha saputo divertire ed emozionare grandi e piccoli al di là di ogni divisione ideologica. Il nuovo decennio inizia bene per il cinema italiano grazie a questa iniezione di fiducia e di incassi che ricadono su tutto il sistema cinematografico.” 

Un film sull’immigrazione, al contrario

Evitando qualsiasi tipo di spoiler diremo che il film di Zalone è un viaggio per fuggire dall’Italia. Ambientato in Africa, ci accompagna nei disagi della guerra, delle mancanze, dei viaggi della speranza su imbarcazioni fatiscenti. Il film non si presta alla farsa priva di contenuti e ci regala tanti spunti di riflessione. Nulla è lasciato al caso, l’attore-regista pugliese sceglie con attenzione i costumi di scena. Con le sfacciate aquile di Armani sulla camicia blu, i pinocchietti e le scarpe griffatissimi, Zalone non le manda a dire. Ci mette la faccia, quella del mussoliniano incallito, quella del poveraccio con gli slip Dolce e Gabbana, quella del politico corrotto e quella del buonista di turno. L’immedesimazione è automatica, ognuno di noi può riconoscersi. Zalone questa volta si prende anche i bambini a suon di musical, spiegando loro il perché alcuni nascono in Africa, “là dove è possibile continuare a sognare”.

Fonte immagine

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Avatar