Ventilazione meccanica controllata, Meloni: “Fratelli d’Italia aveva ragione, ma nessuno ci ha mai ascoltati”

Ventilazione meccanica controllata, Meloni: “Fratelli d’Italia aveva ragione, ma nessuno ci ha mai ascoltati”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – “Sulla ventilazione meccanica controllata Fratelli d’Italia aveva ragione, ma nessuno ci ha mai ascoltati. Speranza ora risponda: perché non ha mai considerato la proposta più seria che gli era stata fatta?”. Se lo chiede, in un video pubblicato sui suoi canali social, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. A gennaio l’ex ministra aveva invocato un piano sulla ventilazione meccanica controllata nelle scuole. Queste le sue parole:

“Fratelli d’Italia ha chiesto fin dall’inizio della pandemia di investire sull’aerazione meccanica controllata nelle scuole per combattere il contagio, ma i governi Conte e Draghi ci hanno ignorato e hanno preferito fare altro, come buttare milioni di euro negli inutili banchi a rotelle. E siamo stati persino derisi in tv dai soliti giornalisti allineati al potere per averla sostenuta. Ora, dopo mesi e mesi, un po’ tutti si stanno accorgendo della serietà delle nostre proposte e la stampa riconosce che solo la Regione Marche governata da FdI con Francesco Acquaroli ha creduto in quest’arma fondamentale contro il Covid, ha stanziato risorse e l’ha messa concretamente in pratica negli istituti scolastici. Meglio tardi che mai. Ora però il Governo Draghi la smetta di perdere tempo e predisponga un piano serio e strutturale sulla ventilazione meccanica controllata per mettere in sicurezza le scuole”.

Ventilazione meccanica controllata, Meloni: “Fratelli d’Italia aveva ragione, ma nessuno ci ha mai ascoltati”

La Meloni sulla ventilazione al chiuso ha avviato una vera e propria battaglia:

“Da oltre un anno, Fratelli d’Italia propone l’aerazione meccanica controllata nelle scuole sul modello adottato da Fdi nella Regione Marche, ma il Governo non ci ha mai ascoltati e ha preferito misure inefficaci e spesso insensate, come gli inutili banchi a rotelle”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24