anticorpi del lama per la lotta contro il COVID-19

Anticorpi dei lama per la lotta contro il COVID-19

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

I ricercatori, continuano a studiare nuove cure per sconfiggere la nuova pandemia del coronavirus. A quanto pare, è stato scoperto che potrebbero essere utilizzati gli anticorpi del lama per la lotta contro il COVID-19.

Anticorpi dei lama per la lotta contro il COVID-19: la nuova scoperta

La caccia a un trattamento efficace per sconfiggere il COVID-19 ha portato un team di ricercatori a trovare un improbabile alleato. Si tratta di un lama chiamato Winter. Il team – dell’Università del Texas ad Austin, del National Institutes of Health e della Ghent University in Belgio – riporta le loro scoperte su una potenziale strada per un trattamento contro il coronavirus. Questa cura andrebbe a coinvolgere alcuni lama. I ricercatori hanno collegato due copie di un tipo speciale di anticorpo prodotto dai lama per creare un nuovo anticorpo che si lega strettamente a una proteina chiave del coronavirus COVID-19. Questa proteina, chiamata spike protein, consente al virus di penetrare nelle cellule ospiti.

I test iniziali indicano che l’anticorpo blocca i virus che mostrano questa proteina di picco dall’infezione delle cellule in coltura. “Questo è uno dei primi anticorpi noti per neutralizzare la SARS-CoV-2”. Questo ha dichiarato Jason McLellan, riferendosi al virus che causa COVID-19. Il team si sta ora preparando a condurre studi preclinici su animali come criceti o primati non umani, con la speranza di test successivi sugli esseri umani. L’obiettivo è sviluppare un trattamento che aiuti le persone subito dopo l’infezione da virus. In seguito, McLellan, avrebbe affermato quanto segue:

“I vaccini devono essere somministrati un mese o due prima dell’infezione per fornire protezione. Con le terapie con anticorpi, stai dando direttamente a qualcuno gli anticorpi protettivi e quindi, immediatamente dopo il trattamento, dovrebbero essere protetti. Gli anticorpi potrebbero anche essere usati per trattare qualcuno che è già malato per ridurre la gravità della malattia.”

L’utilità di tali anticorpi

Ciò sarebbe particolarmente utile per i gruppi vulnerabili come gli anziani. Anche gli operatori sanitari e altre persone a maggior rischio di esposizione al virus possono beneficiare di una protezione immediata. Quando i sistemi immunitari dei lama rilevano invasori estranei come batteri e virus, questi animali (e altri camelidi come gli alpaca) producono due tipi di anticorpi.

Uno simile agli anticorpi umani. L’altro di circa un quarto delle dimensioni. Questi più piccoli, chiamati anticorpi a singolo dominio o nanobodies, possono essere nebulizzati e utilizzati in un inalatore. “Ciò li rende potenzialmente davvero interessanti come farmaco per un patogeno respiratorio perché lo stai consegnando direttamente nel sito di infezione”. Questo ha dichiarato uno studente laureato nel laboratorio di McLellan e co-primo autore del documento.

Fonte foto: pixabay

Leggi anche Sensore rileva e traccia i sintomi del COVID-19

Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,