Dove vedere Avellino-Vibonese, streaming gratis LIVE OGGI e diretta tv Rai Sport? Serie C

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Questa sera, alle ore 17.30, allo stadio “Partenio-Lombardi”, l’Avellino di Carmine Gautieri ospiterà la Vibonese di Nevio Orlandi, il match è valido per la 37.a giornata del girone C del campionato di Serie C. Prima di scoprire dove vedere Avellino-Vibonese in diretta tv e streaming, ecco un focus su queste due squadre.

L’Avellino è terzo con 61 punti (16 vittorie, 13 pareggi e 5 sconfitte) in compagnia del Catanzaro ed è reduce dalla sconfitta del “San Nicola” contro il Bari 1-0. La Vibonese, invece, è ultima con 21 punti (3 vittorie, 12 pareggi e 19 sconfitte) e viene dal pesante K.O contro il Campobasso per 4-1 in trasferta.

Avellino-Vibonese sarà diretta da Andrea Ancora di Roma 1, coaudiuvato da Davide Santarossa di Pordenone e Federico Fratello di Latina. Il quarto uomo sarà Riccardo Boiani di Pesaro.

 

Le probabili formazioni di Avellino-Vibonese

AVELLINO (3-5-2): Forte; Chiti, Scognamiglio, Bove; Ciancio, De Francesco, Aloi, Kragl, Mignanelli; Di Gaudio, Murano. All. Gautieri.

VIBONESE (3-5-2): Mengoni; Risaliti, Carosso, Polidori; Corsi, Basso, Zibert, Bellini, Grillo; Curiale, Spina. All. Orlandi.

 

Dove vedere Avellino-Vibonese, streaming gratis e diretta tv in chiaro?

Il match Avellino-Vibonese, valido per la 37.a giornata del girone C di Serie C, non sarà trasmesso in chiaro su Rai Sport HD (canale 58 del digitale terrestre) ma sarà possibile guardare il match in streaming su Eleven Sports, il cui sito di riferimento è elevensports.it. Ma per poter guardare la gara, sarà necessario registrarsi gratuitamente sul sito e accedervi con le proprie credenziali però sarà necessario sottoscrivere un abbonamento o acquistare la singola partita. L’abbonamento mensile alla piattaforma di Eleven Sports ha un costo di 7,99 € al mese, mentre l’abbonamento annuale costa 69,99 €.


Iscriviti a Dazn

Autore dell'articolo: Gaetano Masiello