Azioni spirituali: abusavano di minorenni durante dei riti religiosi

E’ successo a Catania. Quattro persone sono ora in stato di arresto da parte della Polizia, dopo la scoperta che abusavano dei ragazzi minorenni durante i riti religiosi. Per convincere i minorenni a collaborare, li definivano “azioni spirituali”.

L’accusa e’ di violenza sessuale, all’interno di una congregazione. I quattro hanno cercato di giustificare gli abusi definendoli come “azioni mistiche spirituali”.

Le azioni spirituali di una comunita’ religiosa

La Polizia ha proceduto all’arresto dopo la conclusione dell’operazione “12 apostoli”, condotta appunto dalla Polizia Postale di Catania. A condurre le indagini, la Procura distrettuale di Catania che ha individuato e indagato su cinque mila persone. Questi erano appartenenti a una comunita’ fondata qualche anno fa da un sacerdote, ora deceduto.

La Procura ora indaga, oltre a queste quattro persone, anche sull’intera comunita’. I reati ipotizzati dal gip sono associazione a delinquere e violenza sessuale aggravata su minorenni.

Fonte: huffingtonpost.it