I bitcoin entrano nella dichiarazione dei redditi

Bitcoin: la sua crisi sta danneggiando il mercato azionario

Il crollo di Bitcoin nel periodo delle festività sta iniziando ad avere un effetto a catena sui mercati azionari. Questo è ciò che pensa il capo della strategia azionaria di Wells Fargo, Chris Harvey, che ha sollevato tali preoccupazioni in un’intervista del lunedì con CNBC. I prezzi dei bitcoin, che sono saliti a quota  19,500 dollari all’inizio di questo mese, hanno iniziato a diminuire il valore la settimana prima di Natale e hanno toccato minimi di poco superiori ai 12.000 dollari di venerdì. A partire da martedì, il valore della criptovaluta è risalito a 15.600 dollari.

Le preoccupazioni relative ai Bitcoin

A metà giornata di martedì, l’S&P 500 ha raggiunto i 2.681, mentre chiude il suo anno da record, mentre un indice di titoli legati alla tecnologia, il Technology Select Sector SPDR ETF, è in calo dello 0,6% circa. Si ritiene che l’ascesa di Bitcoin abbia giovato agli stock di alcune aziende tecnologiche, inclusi i produttori di semiconduttori come Nvidia, i cui chip sono utilizzati per prelevare i bitcoin.

Harvey non è il primo ad avvertire i danni collaterali dovuto al crollo di Bitcoin. L’economista internazionale capo della Deutsche Bank Torsten Slok in precedenza ha affermato che un incidente in Bitcoin potrebbe danneggiare la fiducia degli investitori al dettaglio. Se quegli investitori abbandonano Bitcoin durante una crisi, potrebbero essere meno disposti a investire gli stessi fondi in azioni per timore di un simile declino e potrebbero diventare meno disposti a spendere in generale.

Qualsiasi eccesso, tuttavia, è probabile che sia limitato, data la dimensione relativamente modesta del mercato della criptovaluta. Mentre la capitalizzazione di mercato totale delle circa 1.382 monete digitali tracciate da coinmarketcap.com è poco meno di 600 miliardi di dollari, e l’S & P 500 vale circa 24 trilioni di dollari.

Questo non vuol dire che il mercato non diventerà più grande o più volatile, ma come dice Harvey, bisogna fare attenzione su ciò.

Fonte: fortune.com

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.