Cagliari imbarazzante

Il Cagliari inizia la nuova stagione con le vecchie brutte abitudini. Squadra senza idee e gioco latitante. Brutta partenza  quella al Castellani contro l’Empoli. I toscani hanno fatto la loro partita mettendo in campo le loro caratteristiche, grinta, velocità di gioco e cattiveria calcistica. Niente di eccezionale per intenderci, ma sufficiente per aver ragione del primo Cagliari della stagione. Gli isolani hanno mostrato il peggio di se stessi. Sconfitta meritata per 2-0 con reti di Krunic e Caputo, che non hanno mai visto una reazione vera e propria della squadra di Maran. Rossoblù senza mordente, giocatori quasi distratti e parsi senza motivazione già alla prima giornata di campionato. Ciò che preoccupa infatti non é tanto il risultato in sé, quanto l’atteggiamento della squadra. Molle, mai realmente in grado di pungere in avanti, con il solo Pavoletti a cantare e portare la croce in avanti. Farias e Sau infatti non paiono in grado di affrontare una stagione nella massima serie, e probabilmente sarebbe opportuno porre rimedio subito, prendendo uno dei calciatori svincolati presenti sul mercato. Questa pare l’unica soluzione plausibile per cercare di evitare filotti negativi, che poi rischierebbero di far ripiombare il Cagliari in una situazione di classifica scomoda. Domenica alla Sardegna Arena arriva il Sassuolo, che in questa prima giornata ha battuto l’Inter, una delle squadre accreditate per vincere lo scudetto. Il Cagliari é avvisato, per vincere servirà una prestazione opposta a quella di Empoli.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Marco Tavolacci

Marco Tavolacci
Nato a Cagliari il 12.08.1975, assistente Capo della Polizia di Stato. Amo scrivere e ho pubblicato un romamzo intitolato " La vita attraverso". Amo inoltre lo sport, il calcio in modo particolare, la musica, soprattutto heavy metal, il mare ed il sole. Esperto di calcio e cronaca