Carlo Pellegatti si sfoga: “Basta dire che siamo più deboli, lo potremo dire….”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

La voce storica del Milan, Carlo Pellegatti, ha voluto dire la sua opinione sull’operato del club rossonero in queste prime settimane di calciomercato, che ricordiamo sarà ufficialmente aperto da giovedì 1 luglio. Il giornalista sul suo canale YouTube si è voluto sfogare contro quei tifosi che si stanno lamentando delle operazioni che sta facendo Paolo Maldini e l’ha fatto come suo solito, ovvero senza peli sulla lingua. I supporters del Diavolo sui social si sono divisi, dove molti sono concordi sul suo pensiero, mentre altri sono invece più critici, perchè per ora vedono che la squadra è più debole rispetto alla scorsa stagione, con le perdite a parametro zero di Donnarumma e Çalhanoğlu.

Carlo Pellegatti, le sue parole

Basta dire che siamo più deboli, lo potremo dire a fine agosto non il 26 giugno, dopo aver speso 13 milioni per Maignon, 28 per Tomori e probabilmente altri 10-15 più Hauge per Tonali. Perché più deboli allora? Certo il portiere deve dimostrare di essere più forte di Donnarumma e se giocassi io al posto di Calhanoglu  (che però è stato sempre tanto criticato) sarebbe più debole ma non sarà così. Oggi non ha il 10 ma non sarà così, non dimentichiamo che gli agenti di Giroud sono a Londra per accelerare la trattativa e il bomber potrebbe arrivare prima della fine degli Europei e che potrebbe tornare Bakayoko. Anche a me piacciono facce nuovi e grandi campioni ma il Milan si sta muovendo in maniera differente, basta col dire che siamo più deboli“.

Autore dell'articolo: Andrea Riva