Cina ha lanciato il secondo missile durante il test ipersonico di luglio, dicono i report

Cina ha lanciato il secondo missile durante il test ipersonico di luglio

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Secondo diversi report, il lancio da parte della Cina di un missile nucleare che trasportava un veicolo planante ipersonico includeva anche il lancio senza precedenti di un missile separato da quel veicolo. Il test ha mostrato che lo sviluppo della Cina delle sue armi strategiche con capacità nucleare è più avanzato di quanto si pensasse, sorprendendo i funzionari del Pentagono, secondo quanto riportato dal Financial Times e dal Wall Street Journal.

Il test, che si pensa abbia avuto luogo a luglio, ha fatto notizia a livello mondiale. Il mese scorso è emerso che il veicolo era volato nello spazio e aveva completato un’orbita parziale della Terra. Ora, si ritiene che il test abbia incluso anche il rilascio di un missile separato che è schizzato via, cadendo innocuo nel Mar Cinese Meridionale. Né gli Stati Uniti né la Russia hanno dimostrato la stessa capacità, che richiede il lancio di un missile da un veicolo genitore che viaggia cinque volte la velocità del suono.

La Cina è più all’avanguardia di quanto pensassimo

Il Financial Times, che per primo ha riportato il test durante il fine settimana, ha affermato che gli esperti militari statunitensi stanno cercando di capire come la Cina abbia padroneggiato la tecnologia. Ciò la pone in vantaggio nella corsa agli armamenti ipersonici. Il Wall Street Journal ha confermato il rapporto lunedì. Il test ipersonico cinese del 27 luglio aveva già destato allarme al Pentagono e all’intelligence Usa. In esso, il veicolo di lancio, un missile a lungo raggio, ha trasportato la testata ipersonica guidata in giro per il mondo e poi l’ha rilasciata verso un bersaglio di prova all’interno della Cina.

Il missile ipersonico, che a differenza dei missili balistici può essere guidato, ha mancato il bersaglio di oltre 32 km. Un alto funzionario del Pentagono, il generale John Hyten, ha affermato la precisione del bersaglio la scorsa settimana come “abbastanza vicino” dato che si trattava di un test iniziale. Il ruolo potenziale del missile rilasciato non era chiaro. Potrebbe essere usato per prendere di mira o deviare le difese di un paese nemico contro un attacco ipersonico.

Qualunque sia l’uso, ha sottolineato la velocità con cui la Cina ha lanciato una sfida strategica alle forze armate statunitensi. Il Pentagono afferma che la Cina ha anche accelerato la produzione di testate nucleari, che potrebbero essere trasportate da un missile ipersonico, nonché da sottomarini convenzionali e missili balistici terrestri. Hyten ha dichiarato alla CBS News la scorsa settimana che il test ipersonico di luglio, e un secondo tre settimane dopo, “dovrebbe creare un senso di urgenza” negli Stati Uniti.

Via

Fonte immagine copertina: Avionews

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com