Conte confermato presidente del M5S con il 94% dei voti

Conte confermato presidente del M5S con il 94% dei voti

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Giuseppe Conte è stato confermato presidente del M5S con il 94% dei voti. Alla nuova votazione online su 130.570 iscritti al M5S aventi diritto, hanno partecipato alla votazione in 59.047. Hanno detto sì all’elezione di Conte 55.618, pari appunto al 94,19%, mentre 3.429 – pari al 5,81%, hanno detto no. “Gli iscritti del MoVimento 5 Stelle mi hanno riconfermato con un’indicazione forte e chiara. Un sostegno così importante è anche una grande responsabilità. Ora testa alta, ancor più coraggio e determinazione nelle nostre battaglie. Abbiamo un Paese da cambiare”, scrive Conte su Facebook.

Laura Bottici è stata inoltre eletta componente del Comitato di Garanzia, ottenendo 40.060 preferenze (67,84%), rispetto alle 18.987 (32,16%) di Jacopo Berti. Bottici affianca nel Comitato di Garanzia il presidente della Camera Roberto Fico e l’ex sindaca di Roma Virginia Raggi. Gli iscritti hanno anche eletto nuovi componenti del Collegio dei probiviri Danilo Toninelli, la ministra delle Politiche Giovanili Fabiana Dadone e Barbara Floridia. Vanno ad affiancare Riccardo Fraccaro.

Conte confermato presidente del M5S con il 94% dei voti

Con il 90,48% dei voti confermate anche altre decisioni, tra cui l’elezione di Michele Gubitosa, Riccardo Ricciardi, Paola Taverna, Alessandra Todde e Mario Turco alla carica di vice presidenti. Così commenta su Facebook il presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, dopo la rielezione di Giuseppe Conte:

“La grande partecipazione registrata al voto dimostra che la comunità del Movimento 5 Stelle ha tanta voglia di fare, al fianco di Giuseppe Conte a cui è stata rinnovata la fiducia in modo chiaro e netto. È un segnale politico forte. Adesso avanti nell’impegno che ci aspetta per occuparci dei problemi dei cittadini e delle soluzioni che vanno messe in campo. Buon lavoro ai vicepresidenti e ai comitati politici, così come ai nuovi componenti dei Collegio dei probiviri e del Comitato di garanzia”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24